Cinema e Serie TV

The Last of Us: la serie HBO si ispirerà al primo videogame

Lo show della HBO The Last of Us, per la prima stagione, si concentrerà sul primo gioco, ma il creatore afferma che “devierà notevolmente” dalla trama che conosciamo. Neil Druckman è stato il regista del gioco campione d’incassi Sony e Craig Mazin è lo showrunner della serie TV. Hanno parlato con IGN di ciò che sarà la stagione numero uno di questa nuova serie TV tratta dal videogame di successo.

The Last of Us

È stato chiaro, fin dall’inizio, che il team di HBO non avrebbe voluto allontanarsi troppo dalla storia di Ellie e Joel, ma Druckman ha dichiarato che la trama si discosterà un po’ da The Last of Us. Tuttavia, sia Mazin che Druckman hanno menzionato la presenza di dialoghi nello show che provengono direttamente dal gioco. The Last of Us è un franchise in cui la costruzione del mondo è stata realizzata in maniera molto accurata, quindi utilizzare dialoghi presi direttamente dal videogame potrebbe rivelarsi un’ottima idea.

Abbiamo parlato a lungo sul fatto che la prima stagione dello show sarà tratta dal primo gioco“, ha spiegato Druckmann, sottolineando che per lui e Mazin le basi filosofiche della storia erano il punto essenziale essenziale per avere un adattamento perfetto. “Per quanto riguarda le cose superficiali, come dovrebbe o meno apparire un personaggio, se indossare la stessa camicia a quadri o la stessa camicia rossa, potrebbero o non potrebbero apparire nell’adattamento, ma questo è molto meno importante per noi che capire chi siano queste persone e l’essenza del loro viaggio. Le cose a volte rimangono piuttosto fedeli al videogioco e a volte deviano notevolmente per ottenere un effetto molto migliore, anche perché abbiamo a che fare con un mezzo di comunicazione diverso“, ha aggiunto.

The Last of Us

Il presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment, Jim Ryan, ha dichiarato all’inizio di quest’anno: “The Last of Us, un viaggio emozionante e crudo, arriverà su HBO. Questo è solo l’inizio dell’espansione della nostra narrazione nei nuovi media e per un pubblico ancora più ampio. Sony è una società di intrattenimento creativo e l’intrattenimento non è mai stato così importante“.

Vi consigliamo l’acquisto di The Last of Us Parte II a questo link.