Cinema e Serie TV

Unreal Engine è il segreto del droide di Star Wars Rogue One

Star Wars: Rogue One è stato accolto da critica e pubblico come una ventata d'aria fresca nell'universo oramai disneyiano di Star Wars. Merito di un lavoro solido e fuori da alcuni schemi convenzionali, nonché di un ottimo cast.

Ed è proprio uno dei personaggi più brillanti del film, lo sfacciato droide K-2SO, a essere diventato protagonista di una conferenza della GDC (Game Developers Conference), durante la quale John Knoll (supervisore degli effetti speciali) ha spiegato la stretta connessione tra K-2SO e il noto Unreal Engine 4.

Durante le riprese di Rogue One il potente motore grafico di Epic Games ha infatti permesso di saltare la fase di pre-rendering del droide, grazie al rendering direttamente in tempo reale. In tal modo il team di lavoro ha potuto vedere il simpatico personaggio in contemporanea con la scena.

rogueone hd

Si parla di un avanzamento tecnologico di grande impatto, a dimostrazione del fatto che il settore videoludico può dare tantissimo anche in campi meno familiari. Ricordiamo che il film è stato in lizza fino all'ultimo per l'oscar ai migliori effetti speciali, battuto poi solo da Il libro della jungla.