Libri e Fumetti

Wonder Woman: Mariko Tamaki è la nuova scrittrice

Nella tarda serata di ieri, DC ha annunciato che Wonder Woman avrà, a partire da giugno negli USA, un nuovo team creativo composto da Mariko Tamaki (Supergirl – Being Super, Harley Quinn – Gotham Arrivo!) ai testi e Mikel Janin (Batman) alle matite.
Il nuovo team creativo debutterà con il #759 e la serie rimarrà quindicinale negli USA, eccovi le copertine realizzate da David Marquez (Batman/Superman) per i primi due numeri:

Foto generiche

Mariko Tamaki ha dichiarato che scrivere fumetti è il lavoro dei sogni e in particolare che scrivere Wonder Woman è davvero fantastico perché era l’eroina con cui è cresciuta e di cui da bambina indossava spesso i panni desiderando un lazo dorato e un jet invisibile. Approdare su Wonder Woman, ha confessato l’autrice, è decisamente il modo più vicino per essere Wonder Woman.
Mariko Tamaki sarà accompagnata da un disegnatore d’eccezione, Mikel Janin, già visto all’opera con ottimi risultati sulla serie di Batman in coppia con Tom King.

Foto generiche

Per il loro primo arco narrativo, il nuovo team farà ritornare dal passato dell’Amazzone una delle sue nemesi più letali: Maxwell Lord!
Sono state anche diffuse due copertine variant firmate rispettivamente da Jim Lee e Joshua Middleton:

Foto generiche

L’annuncio del nuovo team creativo giunge in concomitanza con il ritorno di Wonder Woman, così come interpretata da Gal Gadot, nelle sale cinematografiche con l’attesissimo sequel della omonima pellicola del 2017, Wonder Woman: 1984.

Dal punto di vista meramente fumettistico invece l’arrivo di Mariko Tamaki dovrebbe portare finalmente un po’ di stabilità alla testata della Principessa Amazzone. Rilanciata da Greg Rucka nell’era Rinascita con un’audace gestione che si riprometteva di narrare, con due filoni narrativi paralleli ambientati in due momenti diversi, le origini di Wonder Woman e della sua nemesi Cheetah, la serie era stata poi affidata a G. Willow Wilson, scrittrice proveniente dalla Marvel e autrice di Ms Marvel, la quale però non è riuscita a dare quella sterzata alla serie così come sperato dalla DC e dai fan.

Foto generiche

Dopo un periodo di transizione quindi la serie ha questo nuovo team creativo eterogeneo, sulla carta molto promettente e che incarna quello spirito di rinnovamento che pare animare la DC dopo il cambio ai vertici editoriali con il licenziamento dello storico publisher Dan DiDio. Sono insistenti infatti le voci che vorrebbero una corposo iniezione di scrittori provenienti da altri ambiti come TV, cinema, animazione e letteratura proprio come Mariko Tamaki già apprezzata autrice di romanzi young adult e poi passata ai fumetti con titoli quali She-Hulk (Marvel), Supergirl – Being Super (pubblicato in Italia da RW Lion), Harley Quinn – Gotham Arrivo! (pubblicato in Italia da Editrice Il Castoro link Amazon) e il graphic novel E La Chiamavano Estate (pubblicato in Italia da BAO Publishing link Amazon).

Per quanto riguarda l’Italia invece Wonder Woman godrà di una nuova serie in spillato monografico che ripartirà ad aprile con un nuovo numero 1 per il nuovo editore Panini DC Italia.

Non avete mai letto le avventure a fumetti di Wonder Woman? Nessun problema tuffatevi nel mondo della Principessa Amazzone con questo volume che trovate cliccando QUI.