Giochi di carte

X-Men: Mutant Insurrection, i mutanti Marvel diventano un card game

Sentinelle inferocite, poteri occulti all’opera e isole tutt’altro che innocue sono solo alcune delle minacce che i Figli dell’Atomo di casa Marvel devono affrontare in X-Men: Mutant Insurrection, nuovo card game di Fantasy Flight, pubblicato da Asmodee, che farà la gioia degli appassionati del mondo mutante della Casa delle Idee. Nato per essere un gioco cooperativo fino a sei giocatori, X-Men: Mutant Insurrection si presenta come un prodotto rivolto principalmente ai conoscitori della saga degli allievi di Charles Xavier, considerato come alcune dinamiche del gioco creato da Richard Launius e Brandon Perdue rispecchiano momenti cult della vita degli X-Men.

xmen

Già prendendo in mano la confezione, si nota come si sia cercato di rendere omaggio al mondo mutante marveliano. Sulla copertina campeggia una delle formazioni più celebri dei pupilli di Xavier, accompagnati dal titolo gioco scritto utilizzando il font reso celebre dalla serie animata degli anni ’90. Andando oltre la bella caratterizzazione del mondo mutante, la scatola si presenta solida e ben realizzata. Una cura che si estende anche all’interno, dove la collocazione della dotazione viene conservata in modo pratica anche dopo l’apertura delle bustine contenenti tutto l’occorrente per salvare il mondo.

X-Men: Mutant Insurrection, i Figli dell’Atomo pronti alla battaglia

Una volta aperta la confezione di X-Men: Mutant Insurrection, troviamo tutto l’occorrente per vivere le nostre avventure, partendo dall’aspetto principale: i personaggi. Trovare figure celebri all’interno del mondo mutante non è difficile, e X-Men: Mutant Insurrection ci consente di intrepretare eroi molto amati (come Ciclope, Bestia, Wolverine o Tempesta) o altri più recenti, come X-23 e Armor. La selezione di personaggi giocabili è ricca e soddisfacente, anche se l’assenza di X-Men celebri come Nightcrawler o Banshee lascia perplessi, soprattutto se relazionata alle campagne di gioco presenti all’interno del gioco. Un’assenza che può essere compensata in futuro, dato che sul sito del gioco sono già presenti dei nuovi personaggi scaricabili gratuitamente, come Psylocke.

xmen 2

Ogni personaggio ha una propria Pedina Eroe in cartoncino spesso, solida e graficamente accattivante, che inserita su un apposito piedistallo di plastica viene posizionata sopra una gradevole replica in cartoncino del Blackbird, il velivolo degli X-Men. Ad accompagnare questa effige, abbiamo una Carta Potere delle caratteristiche del personaggio, che identifica le sue peculiarità, e una Carta Supporto, utilizzata quando il personaggio non è l’eroe in azione ma si propone come spalla per i combattimenti.

xmen 3

In X-Men: Mutant Insurrection non è prevista una plancia di gioco. Le Pedine Eroe si muovono lungo un ipotetico percorso costruito con le carte posizionate sul tavolo, ragione per cui è consigliabile una superficie di media grandezza su cui giocare. Per completare la preparazione della partita, dovremmo posizione le Carte Scuola, che andranno attivate a ogni inizio turno e forniscono dei vantaggi, e i Mazzi Continente, che nascondono le sfide da affrontare durante i turni. A completare la preparazione, viene posizionato l’Indicatore di Minaccia, cui vanno relazionati i tre mazzi delle Carte Minaccia, e i mazzi delle Carte Legame e Carte Mutante.

A me, miei X-Men!

Ultimata questa preparazione, si può iniziare la propria avventura in X-Men: Mutant Insurrection. Come primo passo, si seleziona una Carta Trama. Nella confezione sono presente otto di queste carte, che ispirandosi a celebri saghe degli X-Men (come Seconda Genesi o la Saga di Fenice Nera) costituiscono la base narrativa su cui si sviluppa la nostra esperienza di gioco. Gli esperti del mondo mutante possono scegliere, in questo momento, anche come vivere la propria esperienza di gioco, visto che le Carte Trama presentano anche un’ipotetica sequenza storica con cui vivere la lunga vita degli X-Men.

Partendo da La Confraternita dei Mutanti, prima trama consigliata anche dal manuale di gioco, si può scegliere di ripercorrere l’evoluzione del mondo mutante fumettistico, una gradevole possibilità che può essere maggiormente apprezzata selezionando i giusti eroi, sorvolando sulle citate assenze di figure chiave degli X-Men. Sotto questo aspetto, X-Men: Mutant Insurrection si presenta come un’esperienza appagante per i Marvel fan, che possono rivivere da un’altra prospettiva le emozioni provate leggendo i fumetti dei mutanti.

xemn 5

Affrontare una Trama di X-Men: Mutant Insurrection richiede di seguire sempre una dinamica ben precisa.  La Fase di Schieramento richiede di posizionare le Pedine Eroe sulla missione o sulla carta scuola pronti. Nella Fase di Missione, i giocatori saranno chiamati a lanciare i propri dadi, cercando di completare la lista dei simboli presenti sulla missione per poterla portare a termine con successo. A ogni giocatore viene concesso di ritirare sino a tre volte i dadi che non diano un risultato utile per affrontare la sfida. In questa fase, si può ricevere il supporto degli altri giocatori, che possono quindi utilizzare le Carte Supporto, la Fase di Missione è la più delicata, in quanto entrano in gioco diversi fattori, come effetti particolari di determinati villain o la presenza di simboli che richiedano azioni specifiche, ad esempio affrontare le minacce in un dato ordine.

Se nonostante gli sforzi dell’eroe e l’intervento di un X-Man di supporto non si completa l’obiettivo della Carta Missione, si dichiara il fallimento. In questa condizione, si devono subite gli effetti negativi indicati e si esegue il conteggio dei punti esclamativi in campo, che andranno ad aumentare la difficoltà della partita sull’Indicatore di Minaccia. Al contempo, entra in gioco una Carta Minaccia, che può complicare ulteriormente la situazione, introducendo un nemico, come Sentinelle o mutanti malvagi (come Lady Deathstryke, Sabretooth o Pyro), la cui sconfitta è un requisito per il proseguimento della Trama.

xmen 6

Rimane infine la Fase di Riorganizzazione, momento in cui si raccolgono i risultati delle missioni superate. È in questo istante che i risultati delle nostre battaglie presentano i loro frutti, dato che potremo entrare in possesso di Carte Mutanti (personaggi non giocabili ma di supporto) o Carte Legame. Queste ultime sono uno dei tratti più riusciti di X-Men: Mutant Insurrection, visto che ci consentono di creare dinamiche precise (Amore, Devozione, Rispetto) tra due eroi gioco. Per esempio, con Amore i giocatori possono ricreare una delle storie d’amore Marvel più travagliate, quella tra Ciclope e Fenice, oppure utilizzare Rispetto per dare fantasiosamente vita a un lancio speciale con Colosso e Wolverine. Ovviamente, questi bonus possono trasformarsi in malus qualora le missioni falliscano, nuovamente presentando situazioni familiari per i lettori degli X-Men.

Le tre fasi si ripetono sino al raggiungimento di un numero sufficienti di missioni per poter arrivare allo Scontro Finale. In questa fase, il combattimento segue regole più ferree: personaggi non sostituibili, livello di minaccia fisso e nessun ritorno alla Scuola per cure o bonus. Di base, anche nello Scontro Finale, composto da tre carte Missione, la dinamica di gioco è la medesima precedentemente utilizzata, con la differenza che in queste battaglie vengono comminati dei danni ai personaggi

Siamo i migliori in quello che facciamo!

X-Men: Mutant Insurrection può essere giocata in solitaria o sino a sei giocatori. La dinamica del gioco sembra abbastanza sbilanciata in partite giocate con meno di tre giocatori, complice una meccanica non semplice e che richiede anche una certa agilità mentale (e pazienza) da parte dei giocatori. A compensare questa complessità è la sensazione di trovarsi realmente nel mondo dei mutanti, visto che ogni aspetto è stato studiato per ripresentare tratti essenziali del mito degli X-Men. Da questa prospettiva, X-Men: Mutant Insurrection dimostra di non essere un semplice sfruttamento di un nome noto del panorama dell’entertainment, ma di voler offrire ai giocatori un’esperienza coinvolgente e appassionante che sia degna della lunga vita editoriale dei mutanti Marvel.

X-Men: Mutant Insurrection è un modo interessante per vivere le avventure dei mutanti marveliani, già in questa fase inziale rappresenta un modo perfetto per poter reinterpretare alcuni dei capitoli più affascinanti della saga dei pupilli di Xavier, ma la speranza è che vengano pubblicate espansioni che introducano altri mutanti e nuove Trame.

Consigliato a

X-Men: Mutant Insurrection si rivolge a un pubblico ampio, grazie a una dinamica di gioco inclusiva, che nonostante alcuni passaggi piuttosto cerebrali, consente di divertirsi con personaggi che affascinano e consentono di vivere un’esperienza di gioco avvincente. Ovviamente, chi ha familiarità con il mondo mutante Marvel troverà in X-Men: Mutant Insurrection un prezioso valore aggiunto, ovvero il poter ricreare alcune delle storie più iconiche della saga degli X-Men.

Conclusioni

X-Men: Mutant Insurrectionè un card game che interpreta al meglio le potenzialità e le caratteristiche dei mutanti Marvel, adattandoli alle dinamiche di un gioco di carte. Un regolamento piuttosto corposo , alimentato da meccaniche che cercano di valorizzare i poteri degli X-Men, rende le prime partite piuttosto ostiche, facendo emergere uno squilibrio evidente se giocato in solitaria, ma che diventa più appassionante quando vissuto con i numeri di vera X-squadra. I materiali di pregio e l’accattivante veste grafica sono un valore aggiunto di questo prodotto, la cui longevità rimane legata alla presenza di future espansioni che offrano nuove avventuredi mutanti più amati del mondo dei fumetti.

X-Men: Mutant Insurrection


X-Men: Mutant Insurrection rispecchia al meglio il fascino dei mutante di casa Marvel. Sia nella caratterizzazione dei personaggi che nelle dinamiche di gioco, viene rispettato il contesto narrativo di partenza, rendendo questo prodotto un must have per i Marvel Fan.

Pro

  • Rispetto del materiale originale degli X-Men
  • Dinamiche di gioco e caratterizzazione dei personaggi rispettano la narrazione dei mutanti
  • Materiali di qualità
  • Realizzazione grafica ottima

Contro

  • Mancano alcuni dei personaggi storici della formazione mutante
  • Servirebbe qualche Carta Trama in più