Computer Portatili

11 trucchi per aumentare l’autonomia del vostro notebook

Pagina 1: 11 trucchi per aumentare l’autonomia del vostro notebook

Man mano che il notebook invecchia l'autonomia tende a diminuire. Ecco quindi una guida per principianti con i consigli di base per migliorare un po' la durata della batteria senza per forza ricorrere a voluminose e pesanti batterie esterne – come per esempio quelle prodotte da Duracell e Lind Electronics.

Guida mensile all'acquisto del notebook

1. Abbassate la luminosità dello schermo

La retroilluminazione dello schermo assorbe più corrente di qualsiasi altro componente all'interno del portatile. Per questo motivo impostare un valore basso permette di allungare sensibilmente la durata della batteria. Per trovare il miglior compromesso adatto alle singole esigenze potete intervenire manualmente con incrementi del 10 percento usando la combinazione di tasti prevista dal vostro notebook. Cambia di modello in modello, ma indicativamente sarà sempre Fn più un tasto funzione o le frecce direzionali. In questo modo però si fa un lavoro piuttosto grezzo. Per affinarlo è meglio agire dal Pannello di Controllo, di modo da inserire delle impostazioni standard che si attivano automaticamente ogni volta che collegate e scollegate l'alimentazione.

Quando il notebook è collegato alla presa a muro potete lasciare il valore preimpostato, che può anche essere del 100%. L'importante è la percentuale che subentra quando il portatile funziona a batteria.

Impostazioni risparmio energetico

Per abbassare la luminosità dello schermo dal profilo di risparmio energetico attivo:

  • Accedete al pannello di controllo e quindi alle Opzioni risparmio energia. Con Windows 8 tramite la Charm Bar selezionate Impostazioni/Pannello di Controllo.
  • Fate clic sulla voce Modifica impostazioni combinazione che corrisponde all'opzione selezionata
  • Selezionate Cambia impostazioni avanzate risparmio energia
  • Scorrete la lista fino ad arrivare alla voce Schermo ed espandetela selezionando il segno "+"
  •   Concentratevi sulla voce Luminosità Schermo, e alla voce Alimentazione a batteria impostate un valore piuttosto basso
  • Provate a vedere che effetto fa premendo il pulsante Applica, e continuate così fino a quando non raggiungete il valore più basso possibile che ritenete accettabile
  • Fate clic su OK per salvare e uscite dal Pannello di Controllo.

2. Evitate di svolgere operazioni pianificate quando il portatile funziona a batteria

Windows permette di pianificare attività ricorrenti come per esempio la scansione antivirus, la frammentazione del disco fisso (nel caso di Windows 7) e gli aggiornamenti automatici. Quasi sempre queste azioni non chiedono ogni volta l'autorizzazione, ma assorbono molte risorse, quindi per evitare di consumare corrente preziosa è consigliabile impostarle di modo che si avvino solo quando il portatile è collegato alla presa di corrente.

Applicazioni in avvio automatico

Per farlo:

  • Selezionate nel Pannello di Controllo la voce Sistema e sicurezza/Strumenti di amministrazione, quindi Utilità di Pianificazione
  • Si aprirà una finestra in cui selezionare a sinistra la Libreria Utilità di pianificazione
  • Nella parte centrale della finestra vedrete un elenco: selezionate una per una le attività e quindi la scheda Condizioni sottostante.
  • Individuate la voce Alimentazione con le caselle di spunta per avviare l'attività solo se il computer è alimentato da rete elettrica.   

3. Spegnete la retroilluminazione della tastiera

Tastiera retroilluminata

Molti portatili moderni dispongono di una tastiera retroilluminata. È un'ottima alleata quando bisogna digitare testi in condizioni di luce ambientale scarsa o assente, ma consuma corrente. Per ottimizzare la durata della batteria consigliamo quindi di disattivarla quando non è strettamente necessaria. Ogni notebook ha un tasto o una combinazione di tasti per controllare manualmente questo parametro: spulciate le funzioni secondarie dei tasti Fn e troverete quello che fa al caso vostro.

4. Scollegate le periferiche USB e rimuovete i dischi dall'unità ottica

Connettori

Tutte le periferiche USB collegate al portatile assorbono corrente, lo stesso vale per la presenza di CD, DVD o Blu-ray nell'unità ottica, anche se non li state usando. Per questo quando avete bisogno di assicurarvi la maggiore durata possibile della batteria staccate tutte le periferiche e togliete i dischi dall'unità ottica.

I migliori ultrabook del momento

5. Attivate la modalità Contrasto Elevato

Gli schermi LED presenti nella maggior parte dei notebook consumano meno energia quando devono visualizzare pixel neri piuttosto che negli altri colori. Per questo gli esperti consigliano come extrema ratio di sfruttare anche la modalità Contrasto Elevato per risparmiare più corrente possibile. Per attivare questa modalità basta digitare la combinazione di tasti Shift sinistro + Alt + Stamp e confermare nella finestra di dialogo che viene visualizzata. Lo stesso per tornare alla visualizzazione "normale". L'impatto è pesante e se non siete abituati a usare questa impostazione sarete molto spaesati, nonostante sia riconosciuto che agevoli la leggibilità dei testi. Provate, al limite tornate indietro subito.

Modalità contrasto elevato

Ricordate che questa modalità funziona con il desktop di Windows e con tanti programmi, comprese le più recenti versioni di Internet Explorer e Firefox. Se usate Chrome invece bisogna installare l'apposita estensione.

I migliori ibridi tablet e notebook del momento

6. Chiudete i software di messaggistica e le applicazioni che scambiano dati in background

Mentre navigate in Internet, controllate la mail o guardate un film, le applicazioni di messaggistica come per esempio Google Talk e Skype contattano in continuazione i server per verificare quali dei vostri contatti sono in linea e se vi hanno spedito messaggi. Allo stesso modo effettuano accessi continui a Internet applicazioni come Adobe Reader o iTunes.

msconfig

Per fermare questi vampiri invisibili disabilitate il loro avvio automatico.

  • Andate nel menu Start (nella modalità Modern UI in Windows 8), digitate msconfig e selezionate l'applicazione corrispondente
  • Nella finestra che viene visualizzata selezionate la scheda Avvio e consultate l'elenco. In Windows 8 c'è un passaggio intermedio in cui vi viene chiesto di utilizzare la sezione Esecuzione Automatica di Gestione Attività: confermate e procedete)
  • Deselezionate tutti i programmi di messaggistica come Gtalk e Skype: in caso vi servano potete sempre avviarle manualmente. In Windows 7 vi basta togliere il segno di spunta, in  Windows 8 dovete selezionare la voce a poi il pulsante Disabilita
  • Allo stesso modo deselezionate Adobe Update, Apple Update, Google Update e Java AutoUpdater
  • Alla fine fate clic su OK per confermate le scelte e uscite.