Schede Grafiche

3dfx Voodoo 5 6000, un appassionato ha costruito una replica funzionante

Costruirsi in casa la propria scheda grafica potrebbe sembrare un’impresa impossibile, soprattutto conoscendo la complessità dell’elettronica inclusa nelle potenti schede e la difficoltà nel reperire i diagrammi di funzionamento per la progettazione. Questo non ha spaventato un utente del forum Mod Labs che ha deciso di realizzarsi da solo la mai rilasciata 3dfx Voodoo 5 6000!

3dfx Voodoo 5 6000 (custom)

Anthony, questo il nome dell’impavido utente, ha deciso di costruirsi una scheda video 3dfx Voodoo 5 6000, GPU mai rilasciata sul mercato dall’azienda che l’ha progettata. Dopo aver effettuato un ottimo lavoro di ingegneria inversa, Anthony è riuscito a creare quella che in molti credono sia una versione persino più bella della scheda originale. È anche completamente funzionante!

Se non conoscete 3dfx è perché probabilmente siete troppo giovani per potervi ricordare di questo brand. Principale rivale di ATI e Nvidia, 3dfx ha chiuso i battenti nel 2002. Nonostante questo, è ancora ricordata dagli appassionati come una delle aziende pioniere dell’innovazione nel mondo delle schede grafiche.

3dfx Voodoo 5 6000 (custom)

La Voodoo 5 6000 era una scheda grafica a slot singolo basata sul die VSA-100 (Napalm 30) di 3dfx, o meglio quattro die, ed era una gran bella GPU all’epoca. I chip VSA-100, che misuravano 112mm², ospitavano fino a 14 milioni di transistor.

TSMC era responsabile della produzione del VSA-100 per 3dfx sul nodo da 250nm della fonderia. Ogni VSA-100 aveva fino a due pixel shader, quindi la Voodoo 5 6000 ne aveva otto in totale funzionanti a 166MHz. Per quanto riguarda la memoria, la Voodoo 5 6000 aveva 128MB (4x32MB) di SDRAM con clock a 166MHz. Attraverso un’interfaccia di memoria a 128 bit, la Voodoo 5 6000 garantiva fino a 2,656GBps di larghezza di banda.

La copia realizzata da Anthony non è esattamente una copia fedele al 100% all’originale. Il PCB di colore verde è stato sostituito con un più moderno PCB personalizzato di colore nero. La scheda avrebbe dovuto consumare un totale di 60W, molto più di quanto lo slot AGP potesse erogare. 3dfx aveva previsto l’utilizzo di un alimentatore esterno ma Anthony ha modificato la scheda grafica aggiungendo un connettore Molex in modo da poterla utilizzare con un normale PSU.

Mettendo da parte questi piccoli cambiamenti, Anthony assicura che la sua Voodoo 5 6000 ha le stesse prestazioni dell’originale perché ha replicato lo stesso BIOS, i driver e , nonostante la cosa faccia sorridere, anche gli stessi bug.

HP Chromebook 14-db0500sa con display da 14″, processore AMD A4-9120, 4GB RAM e 32GB di memoria interna eMMC è disponibile su Amazon a soli 280 euro, cosa state aspettando?