Schede Grafiche

AMD e le controversie sulle sue GPU: “le Radeon sono per i gamer, non per i miner”

La domanda di GPU dedicate per desktop e laptop è aumentata in modo significativo negli ultimi trimestri poiché le persone ora trascorrono più tempo a casa, ma AMD non è riuscita a trarre vantaggio da questo in termini di spedizioni di unità. Ovviamente, poiché la domanda è elevata, l’azienda potrebbe aumentare i prezzi delle sue GPU e vendere più modelli di fascia alta del solito. Tuttavia, non è così semplice e AMD è anche stata oggetto di controversie.

Un recente sondaggio sull’hardware di Steam ha rivelato che c’erano 11 volte più giocatori che utilizzavano le schede grafiche della serie GeForce RTX 30 di Nvidia rispetto ai giocatori che utilizzavano le ultime schede della serie Radeon RX 6000 di AMD. Sulla base dei dati di Jon Peddie Research, Nvidia ha venduto inoltre molto più di AMD, con un rapporto di 9:2 nel secondo trimestre del 2021.

Dopo aver esaminato i dati di entrambe le fonti e aver visto un video pubblicato su Reddit in cui si vedevano alcune schede AMD vendute direttamente ai miner, alcuni hanno accusato AMD di vendere le sue GPU Radeon a grandi mining farm piuttosto che dedicarle al canale di vendita al dettaglio.

Il CFO di AMD ha negato le accuse e ha affermato che la domanda dei minatori era trascurabile. Ha anche indicato che AMD non ha dato priorità ai suoi clienti GPU e che le schede grafiche Radeon erano destinate ai giocatori, non ai minatori.

“In primo luogo, le crypto sono trascurabili, non sono una priorità per noi”, ha affermato Kumar. “Non diamo priorità al nostro prodotto o non lo realizziamo per i miner, le schede sono più per i giocatori e questa è la nostra massima priorità da quel punto di vista. Ciò che ha guidato la crescita [delle entrate GPU], come sai, è la serie Radeon RX 6000, formata da schede video di fascia alta, e sono molto competitive: questo sta guidando la crescita nel settore GPU.”

Il business delle GPU dedicate si basa in gran parte su massicce spese in ricerca e sviluppo, un effetto alone prodotto da schede grafiche top di gamma, presenza nel retail con un’ampia famiglia di offerte e investimenti di marketing. Diversi anni fa, AMD non poteva permettersi grandi investimenti nel settore GPU e ha dato priorità alle CPU in quanto aveva una tabella di marcia chiara con ritorni visibili. Questo è il motivo per cui oggi Nvidia può vendere notevolmente più di AMD.

Quello che sarebbe interessante sapere è se AMD ora sta investendo abbastanza nel business delle GPU e se questo sarà sufficiente per catturare una quota di mercato considerevole, diventando davvero competitiva verso Nvidia.