CPU

AMD lavora a nuovi processori Ryzen 5000?

Alcuni mesi fa, circolavano diverse voci relative a una misteriosa revisione, nota come B2, dei processori Ryzen serie 5000 di AMD. A quanto pare, secondo i post su Twitter dei noti leaker @momomo_us e @planet3dnow, sembra che quei chip siano pronti a essere commercializzati, dato che alcuni maggiori produttori di schede madri, come MSI, ASUS e ASRock, hanno aggiunto la loro compatibilità negli elenchi di supporto delle CPU di molteplici prodotti basati sul socket AM4. La nuova revisione non migliora né le prestazioni né le funzionalità, ma è ottimizzata per incrementare le capacità produttive e logistiche di AMD. Ciò significa che l’azienda ora è in grado di realizzare più chip Zen 3 su B2, rispetto all’attuale revisione B0.

Per fortuna, non ci sono requisiti aggiuntivi per supportare la nuova revisione B2; quindi, si tratta di una semplice soluzione plug-and-play se già possedete una motherboard e un BIOS che già supportano i Ryzen 5000. Tutto ciò che i produttori di schede madri stanno facendo è aggiungere la nuova revisione agli elenchi delle CPU supportate e non è necessario pubblicare nuove versioni dei firmware. A ogni modo, l’arrivo dei processori Ryzen 5000 B2 è una gradita novità, dato che AMD sarà in grado di produrre un maggior numero di esemplari e, di conseguenza, dovremmo vedere i prezzi scendere, a tutto vantaggio dei consumatori.

Credit: AMD
AMD Ryzen 5000

L’uscita recente del nuovo sistema operativo di casa Microsoft, Windows 11, ha sicuramente catturato l’interesse sia degli utenti che del mondo informatico in generale. Tuttavia, se possedete una CPU AMD e tenete alle prestazioni, dovreste pazientare ancora un po’. Infatti, al momento un paio di bug possono far diminuire le performance fino al 15%, soprattutto in ambito gaming. Per ulteriori dettagli a riguardo, vi consigliamo di leggere il nostro precedente articolo dedicato.