CPU

ARM presenta Cortex-M55 ed Ethos-U55

I processori ARM dotati di core Cortex-M alimentano già un ampio range di prodotti basati sull’intelligenza artificiale, vi basti pensare che sono già stati spediti oltre 50 miliardi di chip. Detto questo, ARM afferma che il nuovo Cortex-M55, basato sull’architettura Armv8,1-M, offrirà prestazioni senza precedenti.

Se comparato con la precedente generazione, il nuovo core Cortex-M55 offre una migliore efficienza energetica, prestazioni di machine learning 15 volte superiori e prestazioni di elaborazione numerica dei segnali 5 volte superiori, il tutto grazie alla tecnologia Arm Helium.

Per sistemi che richiedono una grande potenza computazionale, il Cortex M-55 può essere abbinato al nuovo Ethos-U55, la prima microNPU di ARM, per offrire prestazioni combinate 480 volte superiori nel machine learning.

Ethos-U55 offre molte possibilità di configurazione, ciò gli permette di accelerare l’inferenza di machine learning nei dispositivi IoT e in quelli embedded che devono stare in poco spazio.

Cortex-M55 ed Ethos-U55 sono compatibili con tutti i programmi di ARM, il che consente di distribuire al meglio i carichi di lavoro e proseguire i progetti già avviati senza dover scrivere nuovo codice.

I processori ARM sono chip all’avanguardia e il Microsoft Surface Pro è dotato proprio di un SoC Qualcomm, basato su questa architettura.