Schede madre

Aspettando la televisione ad alta definizione

BBC ha dichiarato che durante il 2006 inizierà a testare i primi servizi televisivi ad alta definizione (HDTV) sul territorio anglosassone. Un campione di telespettatori fortunati potranno godere così di una qualità video che viene accreditata di quattro volte superiore rispetto al normale broadcasting TV. I test coinvolgeranno sia la piattaforma satellitare che quella digitale terrestre. Ovviamente per fruire del nuovo pacchetto agli utenti selezionati verranno forniti un decoder e un televisore compatibile con HDTV.

L’anno scorso si era completata positivamente la prima fase dei test, messa in opera per dimostrare sul campo che il segnale HDTV non è in grado di entrare in conflitto con gli attuali servizi. Tutto procede, quindi, sulla giusta direzione. E così, dalla metà del 2006 verranno distribuiti alcuni episodi delle serie Bleak House e Rome, di grande successo negli Stati Uniti e realizzate in HDTV.

Inoltre il prossimo anno in contemporanea con i Mondiali di calcio verranno trasmesse anche le prime partite.

L’obiettivo di BBC è quello di commercializzare il servizio dal 2010, con un palinsesto completo in grado di coprire più generi. Decisamente in ritardo, almeno rispetto al mercato mondiale, dato che in Giappone, Canada, Australia, Korea e Stati Uniti sono già disponibili servizi analoghi.

A livello europeo, infatti, l’opzione più vicina alla concretizzazione sarà quella di Sky, che ha promesso per il 2006 il lancio dell’HDTV per il mercato anglosassone. Su tutti il Campionato di calcio inglese.