Tom's Hardware Italia
Schede madre

Asus, la prima scheda madre ROG Strix con chipset Intel B365

Si chiama ROG Strix B365-G Gaming la prima scheda madre con chipset B365 di Asus della famiglia ROG Strix. È una micro ATX a cui non manca nulla per soddisfare un ampio numero di utenti.

A dicembre Intel ha introdotto il chipset B365, una soluzione creata con processo a 22 nanometri per alleviare lo stress sulla catena produttiva dei 14 nanometri, in modo da destinare il processo più avanzato alla realizzazione di microprocessori.

Da allora non sono arrivate molte schede madri basate su questo chipset, ma in queste ore Asus ha aggiunto al suo catalogo la micro-ATX ROG Strix B365-G Gaming, il primo prodotto della linea ROG Strix a usare il chipset B365 di Intel.

La scheda supporta un’ampia gamma di processori tra cui gli Intel Core di ottava e nona generazione, i Pentium Gold e processori Celeron ed è in grado di gestire fino a 64 GB di RAM DDR4-2666 su quattro slot DIMM. La B365-G Gaming include il codec SupremeFX S1220A per l’audio e il chip Intel I219-V per quanto riguarda la connettività Ethernet.

Sul fronte dello storage la B365-G Gaming offre ai suoi utenti un pacchetto completo che include sei porte SATA (supportano RAID 0, 1, 5, 10). Sono anche disponibili due slot M.2 di cui il primo supporta sia SATA che PCIe 3.0 x4, mentre il secondo perde il supporto SATA.

È presente un terzo socket M.2 (Key E) destinato agli adattatori Wi-Fi (adattatore non incluso con la scheda) e posizionato sotto lo slot PCIe principale accanto alla batteria CMOS.

La connettività USB su questa scheda non è di certo esigua, anzi, Asus l’ha dotata di due porte Type-A USB 3.1 Gen 2 (10 Gbps), quattro USB 3.1 Gen 1 e due USB 2.0, tutte posizionate sul retro e alimentate dal chipset.

La scheda stessa ha altre due header USB 2.0, insieme a uno USB 3.1 a completamento della connettività USB. Inoltre, sul retro sono presenti anche una porta PS/2, una DVI-D e una HDMI, oltre a cinque connettori da 3,5 mm, più una S/PDIF.

ROG Strix B365-G Gaming ha due slot PCI Express x16 che le consentono di supportare il CrossFireX, per l’uso di più schede grafiche AMD. Per il primo slot, alimentato direttamente dalla CPU, Asus ha utilizzato la schermatura proprietaria Safeslot. L’altro slot è invece un x4 collegato al chipset. Di conseguenza non è supportato lo SLI di Nvidia. Assente anche l’illuminazione RGB.

Purtroppo prezzo e disponibilità non sono ancora noti ma, tenendo conto del costo inferiore del nuovo B365 e l’appartenenza alla famiglia ROG Strix, possiamo stimare un prezzo pari o di poco superiore ai 100 euro.