Storage

BarraCuda Fast SSD – Recensione


BarraCuda Fast SSD
Capacità
500GB - 1TB - 2TB
Form Factor
SSD Esterno
Interfaccia / Protocollo
USB-C
Controller
Seagate
Tipo memoria
Intel 3D NAND

Gli SSD esterni sono dispositivi d’archiviazione ottimi per chi è alla ricerca di qualcosa di compatto, leggero e veloce su cui tenere i propri dati, che sia più capiente e affidabile di una normale chiavetta ma che allo stesso tempo non pesi nello zaino come un classico hard disk esterno. La fuori ci sono tanti SSD di questo tipo con caratteristiche diverse, ma oggi ci concentreremo sull’ultimo modello di casa Seagate, il BarraCuda Fast SSD.

Il BarraCuda Fast SSD offre tutte le caratteristiche di cui abbiamo parlato prima: misura 93,5 x 79 x 9,1 mm e pesa 140 grammi, risultando quindi compatto e leggero. Offre velocità sequenziali di 540MB/s in lettura e 500MB/s in scrittura, essendo quindi decisamente più veloce di un tipico HDD esterno. Anche lo spazio d’archiviazione non manca: l’unità è disponibile in tre tagli di memoria, 500GB, 1TB (quella testata qui) e 2TB.

Il BarraCuda Fast SSD si collega al computer (sono supportati i sistemi operativi Windows e MacOS) tramite una porta USB-C. In confezione Seagate include due cavi, uno da USB-C a USB-C e uno da USB-C a USB-A, in modo da poter utilizzare l’unità senza bisogno di eventuali adattatori. Nella confezione troviamo anche un codice per riscattare gratuitamente due mesi di Piano Fotografico Adobe Creative Cloud; un valore aggiunto di circa 25 euro che non possiamo che apprezzare.

A livello di specifiche tecniche, il BarraCuda Fast SSD è dotato di un’interfaccia SATA III ed è equipaggiato con delle memorie 3D NAND Intel, un controller marchiato Seagate e della DRAM Nanya DDR3L. l’SSD è anche dotato di un LED verde che ne indica l’operatività.

BarraCuda Fast SSD 500GB BarraCuda Fast SSD 1TB BarraCuda Fast SSD 2TB
Capacità (utente / grezza) 500GB / 512GB 1000GB / 1024GB 2000GB / 2048GB
Connessione / interfaccia USB-C / SATA III USB-C / SATA III USB-C / SATA III
Controller Proprietario Proprietario Proprietario
DRAM Nanya DDR3L Nanya DDR3L Nanya DDR3L
Memoria Intel 3D NAND Intel 3D NAND Intel 3D NAND
Lettura sequenziale 540MB/s 540MB/s 540MB/s
Scrittura sequenziale 500MB/s 500MB/s 500MB/s
Garanzia 3 anni 3 anni 3 anni

Prestazioni

Abbiamo deciso di confrontare il BarraCuda Fast SSD con altri due SSD esterni, il Crucial X8 e l’ADATA SC680. Abbiamo deciso di inserire il Crucial X8 in quanto, pur essendo un SSD NVMe, offre un prezzo simile a quello del BarraCuda Fast SSD. Qui sotto vi lasciamo la classica tabella con la configurazione di prova su cui abbiamo installato gli SSD per effettuare i vari test.

Processore AMD Ryzen 9 3900X (acquistabile qui)
Dissipatore AMD Wraith Spire RGB (acquistabile qui)
Scheda madre Asus ROG X570 Crosshair VIII Hero (acquistabile qui)
RAM G.Skill TridentZ Royal 16 GB 3600 MHz (acquistabile qui)
Archiviazione SSD PCIe 4.0 Corsair MP600 2 TB (acquistabile qui)
Alimentatore Asus ROG Thor 850M (acquistabile qui)
Scheda video Asus ROG Strix RTX 2080 Ti (acquistabile qui)
Sistema operativo Windows 10 versione 1909 (acquistabile qui)

CrystalDiskMark

Con CrystalDiskMark abbiamo eseguito dei test per ottenere un valore nominale delle prestazioni dell’unità, questo per quanto riguarda i valori in lettura/scrittura. Nei grafici abbiamo incluso come valori casuali quelli inerenti al dato QD1. Quando ci riferiamo al Queue Depth ovvero la “profondità di coda”, intendiamo quante operazioni di I/O (IOPS) il sistema operativo è in grado di inviare ad un determinato dispositivo, prima di attendere una risposta (a una qualsiasi di queste operazioni) da esso.

Per l’utilizzo quotidiano della stragrande maggioranza degli utenti, il valore QD1 rappresenta quello più interessante per poter determinare o meno l’acquisto, in quanto la maggior parte delle operazioni che eseguiamo vertono su questo valore.

Benchmark BarraCuda Fast SSD - CrystalDiskMark sequenziale

Le prestazioni sequenziali del BarraCuda Fast SSD registrate da CrystalDiskMark mostrano una velocità di scrittura inferiore a quando dichiarato da Seagate, ma la cosa non ci preoccupa particolarmente; come vedremo più avanti, nel nostro test di copia l’SSD si comporta piuttosto bene. Bene invece la velocità di lettura, che fa registrare un valore in linea con quanto dichiarato dal produttore.

Benchmark BarraCuda Fast SSD - CrystalDiskmark casuale

Buoni anche i valori nel test sulle prestazioni casuali, sia in lettura che in scrittura. Il Seagate BarraCuda Fast SSD sicuramente non avrà problemi di reattività durante l’utilizzo.

DiskBench

Con DiskBench cerchiamo di ottenere un valore che possiamo usare per indicare un utilizzo tipico “reale”, e quindi testare le velocità di copia e lettura dell’unità di archiviazione usando dati scelti dall’utente, per ottenere un dato nelle prestazioni il più fedele possibile.

Benchmark BarraCuda Fast SSD - Diskbench copia

Abbiamo scelto per il test di copia una cartella di 30 GB, per simulare il più possibile un carico reale abbiamo inserito nella cartella file di diverso tipo e dimensioni come immagini, video e documenti vari. Durante questo benchmark il BarraCuda Fast SSD ha mantenuto una velocità media molto buona, pari a 407MB/s. Il Crucial X8 è il migliore dei tre grazie, facendo segnare una velocità di scrittura media di 529MB/s.

Benchmark BarraCuda Fast SSD - Diskbench lettura

Nel test di lettura utilizziamo invece un singolo file da 6GB. Qui il BarraCuda Fast SSD sfiora i 500MB/s, avvicinandosi ai 540MB/s dichiarati da Seagate.

Final Fantasy XIV Stormblood

Ultimo come di consueto, il benchmark su Final Fantasy XIV Stormblood. Il test integrato in questo titolo ci permette di ottenere un valore per quanto riguarda i possibili tempi di caricamento di scenari all’interno di giochi reali.

Benchmark BarraCuda Fast SSD - FF14

In termini di velocità di caricamento i tre SSD sono molti somili; il BarraCuda Fast SSD si posiziona tra il Crucial X8 e l’ADATA SC680, con un risultato di 14,7 secondi che è molto vicino a quello dell’SSD di Crucial, pari a 14,2 secondi.

Conclusioni

Il BarraCuda Fast SSD è un dispositivo di buona qualità, che offre prestazioni solide e costanti, superiori a quelle di un Hard Disk esterno e di altri SSD concorrenti. Le velocità di scrittura e di lettura con carichi reali sono abbastanza vicine a quelle dichiarate da Seagate e più che sufficienti per spostare rapidamente tutti i vostri file.

Visti i risultati ottenuti nel benchmark di Final Fantasy XIV Strormblood, il BarraCuda Fast SSD è un’ottima scelta anche per chi sta cercando un’unità che sia più veloce del classico Hard Disk su cui archiviare i propri software e tutti i giochi che hanno bisogno di molto spazio, come Call of Duty Modern Warfare, che necessita di ben 160GB liberi su disco.

Come detto in apertura Seagate include un codice per riscattare due mesi di Piano Fotografico Adobe Creative Cloud, per un valore di circa 25 euro. È un regalo che apprezziamo e che sicuramente farà comodo a tutti i fotografi (amatoriali e non) che stanno cercando un dispositivo su cui archiviare tutte le proprie foto.

La portabilità è sicuramente un fattore fondamentale per chi cerca un dispositivo da portare sempre con sé. Peso e dimensioni ridotti rendono il BarraCuda Fast SSD un dispositivo che tutta questa fetta d’utenza dovrebbe prendere in considerazione, viste anche le prestazioni offerte.

Il vero tallone d’Achille del BarraCuda Fast SSD è il prezzo. Al momento la variante da 500GB è disponibile a 123 euro, quella da 1TB a 205 euro e quella da 2TB alla bellezza di 410 euro. Si tratta di cifre superiori ai listini proposti da Seagate, soprattutto per i due tagli da 1TB e 2TB. Il modello da 500GB sul sito ufficiale è infatti proposto a 130 euro, quello da 1TB a 195 euro e quello da 2TB a 390 euro.

Si tratta comunque di cifre alte, specialmente per il modello da 2TB. Concentrandoci sulla versione provata in questa recensione, ossia quella da 1TB, il discorso non cambia: il Crucial X8 offre prestazioni superiori ad un prezzo inferiore, pari oggi a circa 180 euro. Se però aggiungiamo nell’equazione il costo dei due mesi di Adobe Creative Photography, allora ecco che il BarraCuda Fast SSD diventa più conveniente della proposta di Crucial.

A conti fatti, chi dovrebbe acquistare il BarraCuda Fast SSD? Sicuramente tutti coloro che trarrebbero benificio dall’avere il Piano Fotografico Adobe Creative Cloud, quindi tutti i fotografi amatoriali e professionisti che stanno cercando un dispositivo portatile veloce e capiente su cui archiviare le proprie foto. Se siete utenti che hanno poco interesse per questo tipo di software e vogliono solamente l’SSD esterno più veloce disponibile sul mercato, forse fareste meglio rivolgere la vostra attenzione su altri prodotti.

BarraCuda Fast SSD

Il BarraCuda Fast SSD di Seagate è un SSD esterno compatto, compatibile sia con sistemi Windows che MacOS. È dotato di una porta USB-C per la connessione e, in confezione, sono disponibili due cavi per il collegamento: uno da USB-C a USB-C e uno da USB-C a USB-A. Offre una garanzia di 3 anni e integra un’unità SATA disponibile in tre tagli di memoria: 500GB, 1TB e 2TB.


Verdetto

Il Seagate BarraCuda Fast SSD si propone come la soluzione perfetta per fotografi amatoriali e professionisti che cercano un'unità d'archiviazione esterna, compatta e veloce, su cui archiviare tutte le proprie foto. Questi utenti sono anche coloro che più possono beneficiare dei due mesi di Piano Fotografico Adobe Creative Cloud inclusi da Seagate. Le prestazioni generali sono buone: la velocità di lettura e scrittura è buona con i carichi reali, così come l'avvio di applicazioni, aspetto interessante nel caso utilizziate qualche software in versione portable o vogliate mettere su un SSD esterno i vostri giochi. Peccato per il prezzo, leggermente elevato rispetto alla concorrenza.

Pro

- Due mesi di Piano Fotografico Adobe Creative Cloud inclusi;
- Velocità di copia dei file;
- Connessione USB-C.

Contro

- Prezzo.