Computer Portatili

Batterie agli ioni di litio, più sicure e durevoli

Le batterie agli ioni di litio attualmente utilizzate in moltissimi dispositivi non sono sicure al 100% e i grandi richiami del passato ne sono a testimonianza. I prodotti attuali presentano possibilità di sovraccarico o di degrado della durata della carica con il passare del tempo. Una nuova tecnologia, tuttavia, potrebbe migliorare le cose.

Ricercatori dell'Argonne National Laboratory hanno ottenuto batterie più durevoli e capaci di immagazzinare fino al 30% di energia in più. Per impedire il surriscaldamento e la combustione, fenomeni alquanto sgradevoli, gli studiosi hanno rimpiazzato gli elettrodi in ossido di cobalto con soluzioni realizzate con ossido di manganese, ritenuto un materiale più stabile.

Per incrementare la capacità della batteria hanno utilizzato un materiale composito, realizzato mischiando materiali inattivi con soluzioni elettrochimicamente attive. Essendo inattivo, il primo materiale non attira nessuna carica e perciò fornisce alla batteria più stabilità. Con questo tipo di materiale, le batteria per laptop possono essere caricare e scaricate 1500 volte, il doppio rispetto a quanto accade solitamente con le batterie agli ioni di litio in commercio. Inoltre, cosa più importante, il materiale composito può immagazzinare dal 20 al 30 percento di energia in più delle versioni attuali, prolungando quindi la durata di una singola sessione di lavoro.

La società giapponese Toda Kogyo si è detta pronta a produrre batterie basate su questa tecnologia, arrivando a pieno regime a realizzare 30 milioni di batterie all'anno.