Tom's Hardware Italia
Case e PC Completi

AMD e Intel pronte alla lotta nella seconda metà dell’anno

Le consegne di PC cresceranno dello 0,4% nella seconda metà dell'anno secondo Canalys. Lo shortage di CPU Intel si farà meno pesante e sarà battaglia con le nuove proposte di AMD.

Secondo gli analisti di Canalys, anche se le consegne di PC desktop, notebook e 2 in 1 faranno segnare un calo generale nel 2019, la seconda metà dell’anno vedrà un miglioramento della situazione rispetto allo stesso periodo del 2018, con un incremento dello 0,4%.

Come affermato altri osservatori nelle scorse settimane, anche Canalys prevede che i problemi di disponibilità delle CPU Intel si allevieranno nel terzo trimestre. Tra le aree in cui il mercato PC sta andando meglio c’è quella Asia-Pacifico e l’America Latina, in cui le consegne faranno segnare un aumento nel 2019. Il calo in altre aree porterà i principali produttori a rivedere le strategie al fine di ottenere maggiore valore dai vecchi e nuovi clienti.

“I problemi con la disponibilità di processori Intel dovrebbero alleggerirsi a partire dal terzo trimestre, portando sollievo al mercato nella seconda metà dell’anno e gettando le basi per una lotta tra AMD e Intel“, ha affermato Ishan Dutt, analista di Canalys.

A parte i problemi di Intel, AMD è ormai pronta a passare ai 7 nanometri per CPU e GPU, oltre ad aver iniziato a rivolgere la sua attenzione verso nuovi segmenti come i Chromebook. La casa di Sunnyvale, in questi mesi, ha potuto incrementare la propria quota di mercato nel segmento entry level, in conseguenza del fatto che Intel sta dando priorità alla produzione di chip Core i7/i9 e Xeon.

La forza di AMD nel segmento a basso costo in alcune parti dell’Asia-Pacifico e dell’America Latina è uno dei fattori principali per cui queste regioni sono destinate a evitare il calo delle spedizioni quest’anno – saranno le uniche due a farlo”, ha aggiunto Dutt.

I prossimi mesi determineranno il successo a lungo termine di AMD, dato che la sua dipendenza dalla carenza di CPU Intel giungerà al termine. Nei paesi in cui ha recentemente aumentato le quote di mercato dovrà rafforzare diffusione, capacità di vendita e supporto per consolidare la propria posizione”.

Il “sentimento” del canale sull’andamento del settore rimane comunque pessimista. Il 57% dei venditori di PC intervistati da Canalys prevede un impatto nell’ordine “da medio a severo” sulle proprie attività nel 2019 a causa della scarsità di CPU Intel.

I principali produttori di PC come Dell e HP stanno rifocalizzando i loro sforzi per perseguire nuove opportunità di crescita. Dell, ad esempio, sta facendo investimenti rilevanti per attrarre clienti nel comparto SMB (piccole e medie imprese), ma sta anche rivedendo le linee Alienware e Inspiron.

Allo stesso tempo le aziende stanno attuando strategie per ricavare più valore dai dispositivi che commercializzano. Più precisamente si parla di collegamento con servizi e soluzioni, e il blocco dei clienti a cicli di aggiornamento più rigidi. Stanno inoltre nascendo prodotti sempre più “verticali”, rivolti a un settore specifico, come l’educazione o il comparto sanitario.