Schede Grafiche

GK106 e GK110, Nvidia prepara i bazooka contro AMD

Dopo la GeForce GTX 680 con GPU GK104 e il GK107 cuore di alcuni chip mobile della serie 600, secondo le indiscrezioni Nvidia si sta concentrando su due core, il GK106 per fare concorrenza all’ottima famiglia di schede video AMD Radeon HD 7800 e su un core di fascia alta, chiamato GK110, che potrebbe debuttare tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno.

Secondo previsioni del sito 3DCenter, la GPU GK106 (sempre prodotta a 28 nanometri) avrebbe un’area di 210 mm2, a metà tra i 130 mm2 di GK107 e i 294 mm2 di GK104. Al suo interno ci potrebbero essere 768 CUDA Core (la metà esatta di quelli presenti in GK104), 64 unità texture (contro 128) e 24 ROPs (la GTX 680 ne ha 32). Sul fronte della memoria si parla invece di 1,5 GB oppure 2 GB, accompagnati da un bus a 192 bit, inferiore ai 256 bit del GK104.

Per quanto concerne il presunto chip di fascia alta GK110, le ultime voci indicano un debutto tra agosto e settembre, dimensioni elevate ma inferiori a GF110, bus a 512 bit e 4 GB di memoria GDDR5. Il tutto dovrebbe assicurare all’incirca il 20/25 percento di prestazioni in più rispetto alla GeForce GTX 680.

Qualche settimana fa 3Dcenter.org aveva provato a fare delle stime delle caratteristiche di GK110 in base a quanto visto con GK104, concludendo che la nuova “super-GPU” potrebbe avere un’area di 550 mm2, circa sei miliardi di transistor e 2304 CUDA core, il tutto per consumi sotto carico tra 250 e 300 watt. Sul fronte del bus il sito indica 384 o 512 bit. Come vedete si è nell’ambito delle ipotesi, quindi non resta che attendere di capire le prossime mosse di Nvidia.

D’altronde all’appello manca anche la fantomatica scheda dual-GPU, un must che ci accompagna di generazione in generazione e che si presume sarà realizzata nel giro dei prossimi mesi – qualcuno ipotizza un debutto a maggio – grazie all’uso di due GPU GK104. Sarà interessante vedere quale sarà la differenza di prestazioni e prezzo tra un’ipotetica scheda GK110 e la dual-GPU.

Va aggiunto però che Nvidia al momento non ha bisogno di accelerare sul fronte della fascia alta, dove ha riguadagnato lo scettro delle prestazioni, bensì nella fascia media dove si concentrano la maggior parte degli acquisti e AMD ha un innegabile vantaggio.