Accessori PC e Gaming

GreenPrint: stampe economiche e meno inquinanti

Fa tendenza mostrarsi ambientalisti. Indossano la casacca verde persino i produttori di automobili, che adesso riempiono i loro spot di eco e green, e annunciano macchine che consumano meno e adottano carburanti alternativi al petrolio.

Ma che bravi, che tenerezza! Sarebbero stati più convincenti se avessero cominciato qualche anno fa, prima della crisi che non fa vendere più neanche un catorcio, prima dei disastri ambientali. Consoliamoci con Green Print, un software gratuito che ti aiuta a eliminare il superfluo dalle pagine che si vogliono stampare e ti gratifica, facendo apparire sulla barra delle applicazioni quanti soldi e quanta carta hai risparmiato. E’ in giro da parecchio, ma io l’ho scoperto solo oggi, grazie a uno spot sulla CNN.

GreenPrint è geniale, nella sua semplicità e concretezza. Lo apprezzi soprattutto quando devi stampare un documento o un articolo di giornale trovato su internet. A te serve solo il testo, che può star tutto in una pagina, ma la stampante ti sforna cinque, sei pagine, piene di immagini, banner pubblicitari, indirizzi web e note a piè di pagina. L’ultima stampa, magari, contiene solo il rigo finale. Carta inutile, che finisce subito nel cestino. Cartucce di inchiostro da sostituire più spesso.

guttemberg
Un progetto di stampante a impatto zero

Come funziona? L’applicazione installa una stampante virtuale, che diventa quella predefinita. Si invia il comando di stampa, GreenPrint fa l’analisi del documento e apre un’interfaccia che mostra le parti eliminate e quelle non necessarie. Tutto è abbastanza chiaro. Si può intervenire per correggere la scelta. Si può anche decidere di non stampare su carta ma salvare il documento in pdf. Qui c'è un tutorial, che ne mostra il funzionamento.

A casa, un piccolo gesto può produrre effetti positivi sulle tasche e sull’ambiente. Al lavoro si può fare ancora di più.  Un dipendente medio stampa 10.000 pagine l’anno. Circa 1.400 vanno sprecate. Se si installa GreenPrint sui tutti i computer, un’azienda media può risparmiare:

  • 2 milioni di dollari USA ogni anno,
  • 4.000 alberi
  • oltre 12.000 tonnellate di emissioni di anidride carbonica

Ringraziamo Pino Bruno per l'articolo