Tom's Hardware Italia
Storage

Hard disk, quelli più capienti sono anche molto affidabili

Le statistiche di Backblaze sul terzo trimestre dell'anno per quanto riguarda gli hard disk dicono che le unità più capienti sono molto affidabili.

Backblaze ha pubblicato le statistiche di affidabilità degli hard disk che usa nei propri sistemi proprietari (Storage Pod) relative al terzo trimestre di quest’anno. L’azienda, a differenza di molte altre realtà del mercato, usa molti hard disk consumer, quindi rappresenta un utile osservatorio per capire quali sono i prodotti più o meno inclini a malfunzionamenti.

Ovviamente si tratta di informazioni limitate a un caso specifico, quindi bisogna ritenerle parziali, ma sono anche le uniche disponibili al momento.

Al 30 settembre Backblaze aveva 99.636 unità in totale nei propri sistemi, 1866 delle quali usate come soluzioni di avvio, mentre le restanti 97.770 con compiti di archiviazione.

Rinnovando costantemente la propria gamma di hard disk, Backblaze ha detto addio alle proposte da 3 TB, e ha aggiunto alla gamma le soluzioni HGST da 12 terabyte. I cambiamenti nel corso del trimestre l’hanno portata ad avere 584 unità in meno, ma oltre 40 petabyte di archiviazione in più.

Le seguenti statistiche di affidabilità riguardano 97.600 unità usate per l’archiviazione, quindi 170 unità in meno rispetto al totale. Backblaze infatti non conteggia i modelli di cui possiede meno di 45 unità. Dalla tabella possiamo vedere che nel trimestre sono stati 314 gli hard disk a dare problemi, in prevalenza i Seagate da 4 TB ST4000DM000, che tuttavia sono anche tra i più usati da Backblaze (24.308 unità, secondi solo ai Seagate da 12 TB) e sono complessivamente in funzione da più tempo.

A spiccare è il modello da 6 terabyte Western Digital WD60EFRX, con un tasso di fallimento del 4,64%. L’azienda ha avuto problemi con 5 unità su 383.

Per avere 584 unità in meno ma oltre 40 PT in più, BlackBlaze ha integrato nella propria gamma 3600 hard disk da 12 TB, andando a rimpiazzare unità da 3, 4 e 6 TB vecchie fino a quattro anni.

“Negli ultimi due trimestri rimanevano 180 unità Western Digital da 3 TB (modello WD30EFRX). All’inizio del terzo trimestre, sono state rimosse e sostituite con unità da 12 TB. Queste unità da 3 TB furono acquistate in seguito alle alluvioni in Thailandia e installate a metà 2014. Al momento della rimozione funzionavano ancora. Nel corso dei prossimi due anni ci aspettiamo di dire addio a tutte le nostre unità da 4 TB e di aggiornarle a 14, 16 o anche 20 TB. Dopodiché sarà il momento di aumentare la densità dei nostri sistemi da 6 TB, quindi dei nostri sistemi da 8 TB e così via”.

Nel terzo trimestre Backblaze ha aggiunto ai propri StoragePod ben 79 hard disk da 12 TB di HGST, il modello HUH721212ALN604. “Al momento nessuno di questi ha manifestato problemi, ma al 30 settembre erano installati solamente da 9 giorni. Vedremo come si comporteranno nel corso dei prossimi mesi”.

Andando a vedere il comportamento dei modelli nel corso dell’intera vita e non solo nel terzo trimestre di quest’anno, si nota che nel complesso gli hard disk usati dall’azienda stanno garantendo una buona affidabilità, con un risultato di sostituzioni che è al minimo storico, segno che le unità più capienti sono sempre più affidabili. A emergere è il 4,13% del WD da 6 TB, con 70 unità malfunzionanti su 383 in meno di 2 anni d’uso.

Vuoi un hard disk capiente e a quanto pare anche affidabile stando ai dati di Backblaze? Dai un’occhiata a questo 10 TB di Seagate.