Computer Portatili

HP presenta i nuovi Chromebook dedicati allo smart working

Negli ultimi anni sempre più aziende hanno sfruttato soluzioni cloud per aumentare la sicurezza dei propri sistemi, e ridurre l’entità degli investimenti per l’acquisto o aggiornamento dei PC professionali. Tutto questo chiaramente fino a qualche mese fa, prima che la pandemia di coronavirus cambiasse in modo radicale tutte le nostre abitudini, incluse quelle lavorative.

Con la quarantena imposta nella maggior parte dei paesi del mondo, milioni di persone sono state costrette a lavorare da casa, utilizzando inevitabilmente i mezzi personali a disposizione, inclusi i computer. Ovviamente l’utilizzo di dispositivi personali, unito ad una rete privata, non soggetti alla gestione aziendale ed al controllo da parte degli esperti IT, creano un rischio per la sicurezza dei dati notevole, essendo più vulnerabili.

Queste sono le basi su cui HP ha lavorato per offrire un portafoglio di soluzioni mobile dedicate prettamente al lavoro da remoto. La società infatti ha presentato una serie di dispositivi Chromebook pensati appositamente per sopperire alle esigenze attuali dettate dal particolare periodo di emergenza sanitaria, fondato però su uno sviluppo futuro in grado di sostenere il lavoro da casa anche quando tale emergenza sarà finita, in modo da costruire un nuovo sistema di lavoro più confortevole ed efficiente per i lavoratori, garantendo però la sicurezza dei dati alle aziende.

“Mentre le aziende e gli impiegati si adattano al lavoro da casa in questo momento unico, la necessità di dispositivi incentrati sul cloud che siano sicuri e semplici da implementare non è mai stata tanto importante. I nostri nuovi Chromebook e le soluzioni thin client sono progettati appositamente per soddisfare le esigenze degli utenti aziendali in tutto il mondo, che lavorino dal divano, dal tavolo in cucina o dall’ufficio. Siamo orgogliosi di collaborare con Google per promuovere l’innovazione che aiuta le aziende ad espandere le proprie risorse, potenziando e deliziando gli utenti” ha commentato Andy Rhodes, responsabile di Commercial Personal System per HP.

Controllo remoto e backup, ecco dove investire per rispondere a covid 19

HP ha presentato quindi cinque nuovi dispositivi di cui tre con Chrome OS e due con ThinPro OS: HP Elite c1030 Chromebook Enterprise, HP Pro c640 Chromebook Enterprise, HP Chromebook Enterprise 14 G6, HP mt22 Mobile Thin Client ed HP ThinPro Go.

HP Elite c1030 Chromebook Enterprise

Nel caso dell’HP Elite c1030 Chromebook Enterprise si tratta di un dispositivo convertibile realizzato con un telaio completamente in alluminio. Presenta un display da 13,5 pollici con formato 3:2 ed un rapporto schermo-corpo del 90,1%, il più alto fino ad ora per un Chromebook. Il laptop vuole offrire un’esperienza più immersiva durante la navigazione, la migliore virtualizzazione desktop e la possibilità di eseguire tutte le app Android.

Si tratta di uno dei dispositivi più efficienti ed innovativi della società, che integra alcune tecnologie pensate appositamente per le aziende, come l’HP Sure View Reflect (che grazie alla pressione di un tasto rende immediatamente il display privato) e l’integrazione di un sensore per le impronte digitali. Questo Chromebook è poi parte della gamma Project Athena di Intel: il PC è infatti alimentato dagli ultimi processori di decima generazione di Intel e dotato di Wi-Fi 6 con HP Extended Range Wireless LAN ed LTE (opzionale). Da non trascurare infine la batteria, che riesce ad offrire fino a 12 ore di autonomia.

HP Pro c640 Chromebook Enterprise

L’HP Pro c640 Chromebook Enterprise è invece forse la proposta più sorprendente dal punto di vista delle performance, in grado di sostenere i carichi di lavoro più intensi e impegnativi. Si tratta del notebook da 14 pollici più sottile e più durevole al mondo, grazie ai test di grado militare a cui è stato sottoposto, con una durata della batteria che raggiunge le 13,5 ore supportata dall’HP Fast Charge che ricarica il 90% in soli 90 minuti. Anche in questo caso ritroviamo una struttura completamente in alluminio e una tastiera retroilluminata che resiste ai liquidi fino a 350ml.

Il display può essere ruotato di 180 gradi, sfoggiando un design piatto il quale grazie anche agli speaker e la webcam integrati semplifica la collaborazione con i colleghi. La webcam in questione inoltre è una HP Privacy Camera che grazie all’otturate integrato previene l’accesso ai malintenzionati, insieme ad un sensore per le impronte digitali. Non mancano infine Wi-Fi 6 con la tecnologia proprietaria di HP che estende la ricezione del segnale, ed una porta HDMI che fornisce l’espandibilità dello spazio di lavoro senza la necessità di dongle esterni. Anche in questo caso il PC è alimentato dagli ultimi processori Intel di decima generazione.

HP Chromebook Enterprise 14 G6

A chiudere la categoria dei Chromebook c’è l’HP Chromebook Enterprise 14 G6. Si tratta di una soluzione che propone di offrire buone prestazioni, contenendo il prezzo. Come per il precedente, la batteria offre una durata fino a 13,5 ore ed è dotata dell’HP Fast Charge. Presente il Wi-Fi 6 con HP Extended Range Wireless LAN e la HP Privacy Camera, oltre a una tastiera che può essere pulita con le comuni salviette igieniche e l’espandibilità dello spazio di lavoro grazie non solo all’HDMI, ma anche alla porta USB Type-C.

HP mt22 Mobile Thin Client e HP ThinPro Go

Completano la gamma due dispositivi thin client, ovvero indirizzati a coloro che per il loro lavoro sfruttano un ambiente virtuale VDI (Virtual Desktop Infrastructure) come Citrix o VMware: HP mt22 Mobile Thin Client ed HP ThinPro Go.  Il primo è un dispositivo mobile con a bordo il sistema operativo ThinPro OS, il quale fornisce sicurezza a più livelli per i dati, il dispositivo e l’utente oltre alla HP Privacy Camera. Anche questo dispositivo offre un telaio in alluminio con standard militari di durabilità, con cerniere che ruotano di 180 gradi. Alimentato da un processore Celeron di Intel e dotato di HP Extended Range Wireless LAN garantisce una transizione veloce tra scrivania, display ed accessori grazie alla HP Dock USB-C.

L’HP ThinPro Go è invece un piccolo device che consente ai dipendenti di avviare un ambiente del sistema operativo HP ThinPro OS da qualsiasi postazione, attraverso una comune porta USB. In questo modo è possibile accedere ai dati e alle applicazioni aziendali in maniera veloce e soprattutto sicura.

Alla fine della presentazione, HP ha messo in evidenza il proprio impegno nella sostenibilità dei suoi prodotti. L’azienda ha infatti sottolineato di avere il portafoglio di PC più sostenibile al mondo grazie all’utilizzo di materiale plastico proveniente dagli oceani e altri materiali di riciclo. Il c1030 infatti è il primo Chromebook ad utilizzare materiale plastico oceanico, ed avere il telaio di alluminio per il 75% riciclato. La società ha inoltre anticipato che tutti i PC, desktop e laptop, delle serie HP Elite ed HP Pro utilizzeranno materiale plastico oceanico.

“In HP, ci sfidiamo costantemente a reinventare per un futuro più sostenibile che bilanci i consumi in armonia con la natura e il nostro singolare pianeta terra per le generazioni a venire”, ha detto Ellen Jackowski, responsabile globale di Sustainability Strategy & Innovation di HP Inc. “Siamo orgogliosi di offrire ai nostri clienti il ​​portafoglio di PC più sostenibile al mondo. Abbiamo più prodotti EPEAT Gold PC registrati in diversi paesi di chiunque altro nel settore e HP Elite c1030 Chromebook Enterprise è l’ultimo prodotto HP a unirsi alla nostra gamma di innovazioni con plastica proveniente dall’oceano mentre aumentiamo i nostri sforzi per creare un’economia circolare e a basse emissioni di carbonio”.

Se cerchi un dispositivo per la produttività, che si adatti ad ogni esigenza, dal business allo studio, l’HP Spectre x360 è la scelta ideale, comprensivo della smart pen, lo trovi su Amazon qui.