Memorie

I dati di 3,8 miliardi di utenti Facebook e Clubhouse sono in vendita online

Alla fine è successo davvero: dopo la falsa notizia di un furto di dati di alcuni mesi fa, un post comparso sul darkweb mette in vendita i dati di 3,8 miliardi di utenti dei social Clubhouse e Facebook. L’autore del post vende l’intero database per 100.000 dollari, ma si dichiara disposto a “spacchettare” l’archivio in parti minori e meno costose.

Il post è stato pubblicato il 4 settembre e riporterebbe informazioni anche su utenti che non hanno un account di Clubhouse, ma il cui contatto è presente nella rubrica di un utente registrato al social network “audiofilo”. Se i dati rubati e rivenduti dovessero contenere queste informazioni, potrebbero essere “una miniera d’oro per i truffatori”, secondo il senior information e security researcher di CyberNews Mantas Sasnauskas.

Secondo Sasnauskas, chi acquista questi dati avrebbe accesso a molte più informazioni contestuali: i nomi utente, il paese di registrazione del numero di telefono, il numero di contatti a cui sono legati su Clubhouse e Facebook. Queste informazioni semplificherebbero notevolmente la diffusione di truffe “personalizzate”. “La gente condivide troppo le proprie informazioni sui social media. Questo potrebbe ispirare i truffatori nella scelta del vettore da impiegare per eseguire le loro truffe con successo, […] con le informazioni che hanno appreso dal loro account di Facebook”, ha ribadito.

Attualmente, secondo CyberNews, l’hacker non sarebbe stato in grado di vendere l’intero database e sta ancora cercando acquirenti. Se autentici, i dati del database potrebbero essere utilizzati in più modi: per effettuare campagne mirate di phishing e altre truffe; spammando via mail e/o SMS; forzando le password dei profili interessati. Online esistono numerosi tool per verificare se i nostri dati sono stati rubati: vi suggeriamo di affidarvi alle soluzioni offerte dal vostro antivirus.

Un antivirus è fondamentale per proteggere i vostri dati: trovate i migliori su Amazon.