Storage

IBM manda in fumo dati e dollari, altrui

L'immagine di IBM ha subito un duro colpo: lo Stato del Texas ha denunciato gravi negligenze nel suo servizio di backup remoto. Non si è trattato di un piccolo problema di routine, bensì della perdita di numerosi dati causati dal crash di un server.

Il Governatore dello Stato non solo ha fatto sospendere le operazioni di backup con IBM, ma anche comminato una multa di 900 mila dollari all'azienda.

I dati dispersi avrebbero alterato il buon funzionamento delle istituzioni locali, e  mandato in fumo le informazioni raccolte dall'unità anti-frodi del centro di assistenza sanitaria del Procuratore Generale del Texas.

IBM non ha praticamente battuto ciglio, anche se il suo contratto  con lo Stato del Texas ha generato in tre anni un fatturato di 863 milioni di dollari.

Ovviamente ha assicurato piena collaborazione per risolvere ogni problema, ma certo è che affidare le infrastrutture IT di ben 27 diverse agenzie texane ad un'unica azienda è certamente un rischio, evidentemente poco calcolato.