Case e PC Completi

Il PC dei lettori: AMD FX, almeno fino ai 10 nanometri

Quando sei un ragazzino, hai pochi soldi e fondamentalmente dipendi dai tuoi genitori in tutto e per tutto, prima di poter realizzare il PC dei tuoi sogni – o qualcosa che vagamente ci assomigli – devi aspettare anni e fare di necessità virtù. È il caso di Lorenzo, studente universitario che ci ha scritto per mostrare il suo sistema ne "Il PC dei lettori".

Avvicinatosi al PC a soli 4 anni nel 1999, ma per scarabocchiare con Paint sul portatile del padre, Lorenzo ha messo le mani sul suo primo PC nel 2006, un computer già assemblato con CPU Pentium, probabilmente un Pentium 4, e scheda video da 128 MB non meglio identificata. "Da qual PC è partita la mia curiosità verso l'informatica e l'hardware", spiega il lettore.

pc lettore lorenzo 04 JPG
Clicca per ingrandire

Il PC successivo, arrivato due anni dopo, contava su un processore Intel Core 2 Duo E8500, su motherboard Asus P5KPL-SE con 4 GB di memoria DDR2. Il resto dell'hardware era invece mutuato dalla configurazione precedente. "Nel Natale 2011 montai (a causa della poca potenza della scheda video precedente) a una GTX 550 Ti DirectCU di Asus, che ha svolto il suo lavoro per molti anni".

pc lettore lorenzo 09 JPG
Clicca per ingrandire

L'anno dopo toccò Lorenzo montò anche un SSD, il Samsung 840 da 120 GB, che divenne l'unità di avvio del sistema, affiancando un hard disk da 320 GB. "L'SSD era collegato all'interfaccia SATA II, quindi non era sfruttato al massimo e ormai anche i 4 GB di RAM e il processore iniziavano a prestare il fianco (soprattutto in GTA 4 dove il processore con grafica al massimo stava al 90% fisso). Avevo inoltre bisogno di un ulteriore hard disk perché lo spazio scarseggiava. Comprai quindi un WD Blue da 500 GB a 50 euro, aggiungendolo al 320 GB".

pc lettore lorenzo 06 JPG
Clicca per ingrandire
pc lettore lorenzo 05 JPG
Clicca per ingrandire

"Per questo il 2 settembre 2013 acquistai a 314 euro un FX 8320, una Asus M5A99X EVO R2.0 e 8 GB di memoria DDR3. Montai il tutto nel vecchio case (uno da ufficio per intendere) con la GTX 550 Ti e un alimentatore cinese da 500 watt. Sorse un grosso problema: l'FX con il dissipatore stock era un aeroplano nei giochi e tutto il sistema scaldava molto. Per questo a Natale presi il case che ho anche ora, un Techsolo da 50 euro, nulla di speciale ma faceva al mio caso, e il Corsair CX500M a 65 euro".

pc lettore lorenzo 03 JPG
Clicca per ingrandire

Tutto risolto? Nemmeno per sogno. "In inverno tutto era tornato silenzioso, ma nel luglio 2014 il caldo romagnolo fece risalire la rumorosità: comprai un Arctic Freezer A30 e una ventola da 120 mm in estrazione posteriore. Il silenzio assoluto in confronto a prima. A fine estate, prima di trasferirmi all'università, assemblai un PC per i miei (che usavano sempre il mio) perché il mio lo volevo portare con me, quindi presi un WD Blue da 1TB e un banco di RAM da 4 GB. Sul WD Blue da 500 GB installavo i programmi, in quello da 1 TB archiviavo varie cose e quello da 320 GB lo passai sul PC dei miei".

pc lettore lorenzo 08 JPG
Clicca per ingrandire

Tutto scorre veloce, quando nel febbraio 2015 si rompe l'amplificatore di un sistema stereo del padre. "Conservai le casse (60W – 6 Ohm per cassa) che tuttora uso sul PC, abbinandole a un amplificatore DROK TDA7297 e un alimentatore stabilizzato a 12V 10A, perfetto per i film e per i giochi". Per il successivo cambiamento Lorenzo ha atteso il gennaio di quest'anno, quando ha salutato la vecchia GTX in favore di una Sapphire Nitro+ RX 480 8 GB a 270 euro.

"Una meraviglia rispetto a prima: tutto gira a 60 fps fissi quasi al massimo. Certo, ho uno schermo da 20 pollici 1600×900 riciclato che aiuta la scheda video, ma per lo spazio e le disponibilità economiche che ho ora va bene. Durante il Prime Day di quest'anno in offerta ho preso anche un G502 Proteus Spectrum che ha sostituito il mouse da ufficio che avevo prima, insieme a un'altra ventola Arctic da 120mm in estrazione superiore nel case".

pc lettore lorenzo 09 JPG
Clicca per ingrandire

"Mancava solo una cosa, l'ultimo banco da 4 GB. Il 3 ottobre ho comprato a 21 euro l'ultimo banco da 4 GB che ha completato la configurazione (quello rosso). Stona con il resto tutto in blu, ma di questo modello quelli blu sono fuori produzione o costano uno sproposito".

Lorenzo overclocca il processore "a stagioni". "D'estate non l'overclocco a causa delle temperature. D'inverno sta a 3,9 GHz base e 4,5 GHz in boost senza overvolt, con temperature stabili a 61 °C dopo un'ora di Prime95 con 21 °C in casa; d'estate sta a 62 °C con 33-35 °C in casa. D'estate è un po' più rumoroso che d'inverno, ma con il fatto che uso le cuffie spesso (Superlux HD 681 EVO) non sento il rumore. A volte penso che potrei usare il PC come "riscaldamento" perché le ventole muovono davvero molta aria e la stanza si scalda anche solo con il pc (confermo che gli FX sono dei forni!)".

pc lettore lorenzo 11 JPG
pc lettore lorenzo 10 JPG

Ricapitolando, il sistema del lettore ha 16 GB di memoria DDR3-1600 @ 9-9-9-27 e 1,5 volt e anche la scheda video è stata overcloccata, seppur di poco. "L'ho portata a 1355 MHz con un power limit +3% (quasi inutile ma altrimenti non rimane stabile nei giochi) e raggiunge i 70 °C massimo su BOINC con uso al 100%, nei giochi si ferma a 65 °C. Devo dire che è una scheda molto silenziosa anche quando lavora al massimo, è stato un ottimo acquisto (non faccio mining, meglio lasciare la potenza di calcolo non usata alla scienza, spesso infatti lascio BOINC acceso per far elaborare dati al progetto LHC@HOME)". Per dare un tocco di colore al tutto Lorenzo ha messo una striscia di led blu dietro lo schermo, alimentata dall'alimentatore dell'amplificatore e gestita tramite un interruttore.  

pc lettore lorenzo 02 JPG
Clicca per ingrandire

"Per la potenza bruta forse l'FX non è il massimo. Uso Adobe Premiere, e a volte fa fatica nelle elaborazioni e ci mette anche 2 o 3 ore abbondanti per brevi video. Ma come si dice chi si accontenta gode e per ora mi accontento. In futuro, molto probabilmente dopo la laurea, passerò a uno schermo Freesync e quando i processori scenderanno sotto la mia soglia psicologica dei 10 nanometri, cambierò anche scheda madre e correlati e terrò questo PC come server web, multimediale e per BOINC".

Sì, senz'altro uno dei primi passi è quello di cambiare il monitor.

Come partecipare a "Il PC dei lettori"

Inviate una mail a manolo@tomshw.it elencando i componenti del vostro PC, allegando foto il più possibile di buona qualità. Descrivete prestazioni, rumorosità, overclock e aggiungete qualsiasi informazione riteniate opportuna. Mail che non conterranno quanto necessario saranno scartate.