Periferiche di Rete

Indagine UE sulle intercettazioni Skype

L'Unione Europea ha deciso di accogliere la richiesta di indagine del Ministro Maroni sulle intercettazioni via Skype. L'agenzia Eurojust è stata incaricata di approfondire la questione sia sotto il punto di vista tecnico che giuridico.

"Su richiesta della Direzione Nazionale Antimafia di Roma la rappresentanza italiana presso Eurojust giocherà un ruolo fondamentale nel coordinamento e nella cooperazione per l'investigazione nell'utilizzo dei sistemi di telefonia internet (VoIP), quale Skype", si legge nel comunicato dell'Organismo UE che si occupa dal 2002 di consolidare l’efficacia delle autorità competenti degli Stati membri nella lotta contro forme gravi di criminalità internazionale ed organizzata.

"Eurojust sarà disponibile ad assistere tutti gli organi giudiziari e inquirenti… per superare gli ostacoli tecnici e giuridici all'intercettazione dei sistemi di telefonia internet, considerando le differenti regole per la protezione dei dati e il diritto alla privacy".

Skype si è detta disponibile a collaborare, anche se in verità persino la National Security Agency (NSA) non è mai riuscita ad ottenere ufficialmente le informazioni richieste…