Tom's Hardware Italia
Memorie

Intel, moduli Optane e DDR5 andranno a braccetto

In un'intervista con Anandtech Intel ha parlato dei futuri sviluppi di Optane e di come sia intenzionata a installare le future versioni su moduli DDR5.

Durante l’Intel Data-Centric Innovation Day i colleghi di Anandtech hanno avuto modo di fare quattro chiacchiere con Alper Ilkbahar, VP e GM di Intel Data Center Memory e Storage, che ha chiarito alcuni punti della roadmap di Intel sui futuri sviluppi della tecnologia Optane DC Persistent Memory Module (DCPMM).

Come preannunciato, Intel e Micron hanno messo fine alla joint venture che le ha viste protagonista dello sviluppo di nuove tecnologie NAND, tra cui 3D Xpoint. Micron ha esercitato il diritto di acquistare la parte di Intel della joint venture ottenendo così il completo controllo sull’impianto produttivo di Lehi, Utah.

La casa di Santa Clara avrà accesso alla struttura solamente per altri 12 mesi, dopodiché dovrà decidere se stringere un accordo di fornitura con Micron oppure creare un nuovo impianto in cui produrre le proprie memorie.

Durante l’intervista Intel ha confermato la volontà di predisporre una delle fabbriche presenti in New Mexico (al momento l’unica è la Fab 11X a Rio Rancho) con il necessario per portare avanti le operazioni di ricerca e sviluppo delle memorie Optane di terza generazione. Non è chiaro se nella Fab avverrà anche la produzione delle nuove memorie o solamente il processo di R&D.

Si è poi parlato del form factor che avranno i futuri prodotti Optane: a quanto pare Intel è intenzionata a creare soluzioni nel formato “a modulo di memoria” compatibili con lo standard DDR5. Per la precisione, a supportare la standard non sarà la memoria bensì il controller sulla DIMM.

Confrontando la roadmap di Optane con quella delle nuove CPU per il mercato enterprise sembrerebbe che i processori Ice Lake a 10 nm utilizzeranno la seconda generazione di Optane, visto il loro supporto ai moduli DDR4, mentre i loro successori (presumibilmente Sapphire Rapids) supporteranno sia lo standard DDR5 che Optane di terza generazione.

Per il momento comunque sono tutte supposizioni: molto dipenderà da quanto velocemente Intel adatterà la sua fabbrica in New Mexico per portare avanti lo sviluppo di Optane.

Se Intel utilizzerà lo standard DDR5 per le nuove memorie Optane dovrà non solo lavorare sulle prestazioni ma anche sui consumi, in quanto ogni modulo DIMM è in grado di fornire al massimo 18 Watt. Il modo migliore per ridurli è utilizzare un processo produttivo più avanzato, ma l’azienda non dovrà trascurare nemmeno gli aspetti di gestione ed efficienza energetica; Intel comunque ha assicurato che lavorerà attivamente per migliorare Optane sotto ogni punto di vista.

Se volete provare i benefici della tecnologia Intel sul vostro vecchio computer, potete acquistare un modulo Optane da 16 GB a meno di 40 euro.