Accessori PC e Gaming

Logitech MX Master 3, il miglior mouse per l’ufficio si rinnova

Logitech ha presentato MX Master 3, terza generazione del rinomato mouse per chi usa il PC molte ore al giorno – professionisti, creativi, ecc. Il cambiamento più importante nel design rispetto ai precedenti MX Master è la rotellina in acciaio inossidabile “MagSpeed”, che è stata rinnovata con una tecnologia elettromagnetica (era meccanica), permettendovi di passare tra le modalità di scorrimento “infinita” (Logitech parla di 1000 linee in 1 secondo) e quella a scatto, più precisa.

Curiosamente è l’unica parte del mouse realizzata in Svizzera, mentre il resto è prodotto in Cina. Per quanto riguarda il progetto, l’MX Master 3 ha una nuova disposizione dei tasti e un poggia-pollice rinnovato per rendere l’uso più confortevole. Progettati pensando alla memoria muscolare, la rotellina, i pulsanti avanti e indietro sono tutti impilati verticalmente sopra il poggia-pollice. È presente anche un pulsante che può essere programmato per svolgere un’azione quando viene premuto e altre azioni se tenuto premuto e si sposta contemporaneamente il mouse in una di quattro direzioni.

Il mouse ha dimensioni di 51 x 84,3 x 124,9 mm per 141 grammi di peso. MX Master 3 è accompagnato da un ricevitore USB Type-A e si connette al PC su banda 2,4 GHz fino a 10 metri. Se usate altri prodotti Logitech che usano il Logitech Unifying Receiver, potete usare un solo ricevitore per un massimo di sei prodotti. Potete collegare il mouse anche senza ricevitore tramite Bluetooth Low Energy.

Sotto il mouse c’è l’interruttore di accensione e un tasto per controllare a quale PC volete abbinare il mouse, fino a un massimo di tre. Il mouse ha anche una porta USB C per collegare il cavo incluso (e quindi usarlo con il cavo) e ricaricare la batteria.

Il sensore laser del Logitech MX Master 3 è lo stesso dell’MX Master 2S, il Darkfield da 4000 DPI, un valore elevato per la produttività – basso per un mouse gaming, ma questo prodotto non si spaccia come tale. Il sensore è pensato per lavorare su ogni superficie, anche il vetro – sempre che sia spesso almeno 4 mm.

Il mouse rimane personalizzabile per quanto concerne la funzione dei tasti da Logitech Options, dove trovate anche dei profili precaricati per Adobe Photoshop, Premiere Pro, Final Cut Pro, Google Chrome, Safari, Microsoft Edge e Microsoft Office, al fine di usarli in modo sempre più intuitivo.

Quanto alla batteria, l’MX Master 3 garantisce fino a 70 giorni con una carica completa – tramite la porta USB C del mouse con il cavo USB C – USB A in dotazione – e fino a 3 ore con un minuto di ricarica. Il software ha un indicatore della batteria con tre barre e c’è una piccola luce vicino alla rotellina del pollice che diventa rossa quando l’energia è al lumicino.

MX Master sarà disponibile a 99,99 dollari (109 euro) nel corso del mese. L’azienda annunciato parallelamente anche MX Keys, una tastiera (venduta allo stesso prezzo del mouse) accompagnata da MX Palm Rest, per appoggiare i polsi.

Collegabile tramite USB C o il ricevitore Unifying, MX Keys supporta prodotti Windows, Mac, iOS e Android. Secondo Logitech, la tastiera ha un’autonomia fino a 10 giorni con retroilluminazione bianca accesa – grazie a un sensore di prossimità si illumina solo quando state scrivendo – o fino a 5 mesi.

Se l’autonomia scende troppo, la tastiera disattiva automaticamente la retroilluminazione per garantirvi altre due settimane di batteria. Per quanto riguarda le specifiche tecniche, la tastiera ha dimensioni di 20,5 x 430,2 x 131,6 mm per un peso di 810 grammi.

In attesa della nuova versione chi ha necessità di acquistare un mouse per la produttività quotidiana fa un ottimo acquisto puntando sull’MX Master 2S venduto a meno di 80 euro.