Accessori PC e Gaming

Mad Catz lancia le nuove cuffie da gaming F.R.E.Q. 2 e F.R.E.Q. 4

Mad Catz ha presentato oggi due nuovi headset che riportano sul mercato la serie F.R.E.Q., una serie di cuffie pensate appositamente per i videogiocatori: le F.R.E.Q. 2 e le F.R.E.Q. 4.

Si tratta di due nuovi headset che condividono diverse caratteristiche indispensabili in ambito videoludico, ma che si differenziano sotto molto punti di vista. Partendo dalle F.R.E.Q. 2, queste si propongono come un modello entry-level che promette di portare la qualità audio nei videogiochi ad un livello superiore, a un prezzo però accessibile a tutti.

Parliamo di una cuffia stereo equipaggiata con una coppia di driver al neodimio da 40mm. Il microfono è integrato nel padiglione sinistro ed è retrattile: quando non utilizzato, può essere riposto direttamente all’interno del padiglione in modo da non avere l’ingombro dell’asta durante il solo ascolto.

Le cuffie hanno un collegamento plug and play attraverso il jack da 3,5 mm, risultando compatibili con tutti i dispositivi dotati del suddetto jack quali console Xbox One e PS4, PC e dispositivi mobili come smartphone e tablet. Non manca infine un controller posto direttamente sul cavo per gestire il volume e silenziare il microfono.

Aspetto principale tuttavia che Mad Catz non ha trascurato è il comfort. Le cuffie sono infatti dotate di un archetto autoregolante rivestito da un cuscinetto in memory foam, materiale che ritroviamo nei due padiglioni che circondano l’orecchio. Questo permette di tenere indossate le cuffie anche durante le lunghe sessioni di gioco, senza il timore che inizino a dare fastidio.

Nel caso delle F.R.E.Q. 4 invece ci si riferisce a un headset pensato specificamente per i giocatori PC. Le cuffie infatti hanno un collegamento USB Type-A utile a gestirne le maggiori funzionalità rispetto al modello precedente. L’headset in questione è dotato di driver al neodimio da ben 50mm e supporta l’audio 7.1 virtuale gestibile attraverso il software proprietario F.L.U.X., grazie al quale è possibile non solo configurare gli effetti e l’equalizzazione, ma anche l’illuminazione RGB, assente sulle F.R.E.Q. 2.

Anche in questo caso il microfono è retrattile e abbiamo un controller che permette non solo di intervenire sul volume e disattivare il microfono, ma anche di attivare o disattivare l’audio spaziale con un semplice click grazie al tasto dedicato. Come per le F.R.E.Q. 2 non è stato trascurato il comfort, per il quale trovano nuovamente spazio l’archetto autoregolante ed il rivestimento in memory foam sia sull’archetto che sui padiglioni.

Al momento Mad Catz non ha ancora fornito una data di lancio ufficiale né un prezzo, ma sappiamo che entrambi varieranno a seconda della regione.

Se vuoi un buon headset da gioco spendendo veramente poco, pur avendo un’ottima qualità, su Eprice puoi trovare le HyperX Cloud Stinger Core a meno di 50 euro.