Schede madre

MSI mette alla prova il connettore Intel ATX12VO, riduce davvero il consumo energetico?

Il 21 e 22 giugno ci sarà l’Amazon Prime Day, due giorni ricchi di offerte e sconti a tempo limitato! Per non perderne nemmeno una, date uno sguardo alla nostra pagina dedicata

Nell’ultima puntata dello show MSI Insider, il produttore taiwanese ha presentato la scheda madre Z590 Pro 12VO, la quale utilizza il nuovo connettore di alimentazione ATX12VO a 10 pin di Intel. Oltre a parlare delle caratteristiche avanzate della motherboard, MSI ha condiviso anche i vantaggi introdotti dal passaggio al nuovo standard.

Nonostante Intel abbia promosso il connettore di alimentazione ATX12VO già lo scorso anno, purtroppo è stato in gran parte snobbato dai produttori. Solo poche schede madri sul mercato utilizzano la specifica ATX12VO, che, come suggerisce il nome, utilizza solo la linea 12V. Pertanto, le motherboard dovranno essere dotate di convertitori per trasformare le tensioni a 5V e 3,3V per i dispositivi che necessitano ancora di tali voltaggi. Oltre a migliorare l’efficienza energetica, il connettore di alimentazione ATX12VO è anche più piccolo di quello usuale, poiché costituito da soli 10 pin. Ciò è vantaggioso per i sistemi compatti poiché l’ingombro è ridotto. Tuttavia, il connettore ATX12VO deve ancora dimostrare la sua utilità sulle schede madri ATX.

MSI Insider Z590 Pro 12VO

Nella Z590 Pro 12VO di MSI, l’uso del connettore di alimentazione ATX12VO invece del più comune a 24 pin ha permesso di guadagnare un connettore di alimentazione PCIe a 6 pin e fino a tre connettori di alimentazione aggiuntivi a 4 pin. Evidentemente, lo standard ATX12VO fa poco per l’ingombro dei cavi in ​​un sistema desktop di dimensioni standard, ma consente di risparmiare energia. La Z590 Pro WiFi è la controparte principale della Z590 Pro 12VO, quindi, naturalmente, i rappresentanti di MSI hanno utilizzato la prima per effettuare un confronto, rimuovendo il modulo wireless dalla Z590 Pro Wifi in modo che entrambe fossero in condizioni di parità. I presentatori hanno utilizzato lo stesso processore Core i9-11900K (Rocket Lake), memoria e SSD per entrambi i test. Va precisato che sono state registrate diverse fluttuazioni e i test erano brevi, ma, più in generale, i risultati sono riassunti nella tabella successiva:

Z590 Pro WiFi Z590 Pro 12VO Riduzione di potenza
Consumo del sistema in idle 42W 38W 10%
Potenza Package CPU media 17W 14W 18%
Consumo del sistema in idle (C10) N/A 24W N/A
Potenza Package CPU media (C10) N/A 8W N/A

La Z590 Pro 12VO ha assorbito il 10% in meno in idle rispetto alla Z590 Pro WiFi. C’è stata anche una riduzione del 18% della potenza media del package del processore. Il rappresentante MSI è entrato nel BIOS della Z590 Pro 12VO e ha cambiato l’opzione “Package C State Limit” da Auto a C10. Ricordiamo che C10 è lo stato più profondo, in cui il chip si spegne effettivamente. Con C10 abilitato, Z590 Pro 12VO ha ridotto il consumo energetico in idle del sistema da 38W a 24W, con una diminuzione del 37%. La potenza media del package del processore, d’altra parte, è diminuita da 14W a 8W, con un risparmio energetico del 43%.

Lo standard ATX12VO prospera solo in scenari inattivi o a basso carico e solo il tempo dirà se diventerà uno standard ampiamente accettato. Secondo alcune voci, sembra che Intel abbia intenzione di dare una spinta alla specifica con i suoi processori Alder Lake-S di prossima generazione e, di conseguenza, il connettore di alimentazione a 10 pin potrebbe essere più comune sulle future schede madri LGA1700.

Alla ricerca di un nuovo PSU per alimentare la vostra prossima GPU? Corsair RM750X, alimentatore modulare da 750W, è disponibile su Amazon.