Tom's Hardware Italia
Schede madre

MSI X99S Gaming 9 ACK, la motherboard per lo Youtuber

MSI ha presentato due schede madre ACK. L'acronimo sta a significare che rete wireless e cablata possono essere usate contemporaneamente per ottenere le massime prestazioni in gioco e anche in altri frangenti, come lo streaming.

MSI è sicuramente una delle aziende più attive nel mondo delle schede madre e con le nuove proposte Z97 Gaming 9 ACK e X99S Gaming 9 ACK dà ancora una volta dimostrazione di sapere il fatto suo. Queste due motherboard si rivolgono a chi vuole realizzare una piattaforma Intel, rispettivamente Haswell/Broadwell e Haswell-E, completa sotto ogni punto di vista.

La novità sta nel marchio ACK, forma contratta di 802.11ac + Killer. MSI si rivolge – e non è certo la prima volta – alle soluzioni di rete di Qualcomm Atheros (Killer E2200 NIC e Killer 1525 in questo caso) per rendere i propri prodotti unici. Con queste due schede madre l'azienda taiwanese permette infatti quello che è stato ribattezzato "Killer Smart Teaming", ovvero permette di raggiungere un throughput di rete massimo di 1,867 Gbps grazie all'azione congiunta della rete wireless e di quella cablata.

In pratica mentre la LAN si occupa di processare i dati di gioco, le altre attività su Internet sono gestite attraverso il Wi-Fi. Questo assicura non solo velocità elevate in ogni frangente, ma anche una latenza ridotta ai minimi termini per una migliore esperienza generale. Tutto è gestibile comunque tramite il software offerto in bundle con la scheda.

Secondo MSI l'esempio ideale è quello in cui siete impegnati nello streaming di una partita di League of Legends su Twitch: il gioco sfrutta l'interfaccia Ethernet per avere la latenza più bassa possibile, mentre il flusso di Twitch sarà gestito tramite la connessione wireless.

MSI X99S Gaming 7 MSI X99S Gaming 7
MSI X99S Gaming 9 AC MSI X99S Gaming 9 AC
MSI Z97 Gaming 9 AC MSI Z97 Gaming 9 AC

Per quanto riguarda le altre caratteristiche, Z97 Gaming 9 ACK e X99S Gaming 9 ACK sono identiche ai rispettivi modelli AC, quindi si tratta di soluzioni pensate per gli overclocker, con funzioni come OC Genie 4 e molto altro. Sulle motherboard sono presenti una porta M.2 e molteplici slot per approntare configurazioni SLI e CrossFire. I prezzi ufficiali non sono stati comunicati, ma si mormora di listini di qualche decina di dollari superiori a quelli dei modelli AC.