Schede madre

Nokia e Orange lanciano la sfida agli svilupp

Nokia e l’operatore mobile Orange lanciano la sfida agli sviluppatori
Java e Symbian & Series 60 di tutto il mondo: realizzare
applicazioni mobili realmente innovative destinate principalmente agli
ambienti WCDMA 3G, ma anche ai terminali GPRS. Alla conferenza degli
sviluppatori JavaOne di San Francisco, i due leader delle
telecomunicazioni mobili hanno annunciato l’iniziativa Orange – Nokia
Developer Challenge, una competizione in due fasi destinata agli
sviluppatori di codice per applicazioni mobili.

La sfida offrirà ai coder la possibilità di ideare ricche
e innovative applicazioni presso l’Orange Code Camp che si
svolgerà dal 13 al 16 settembre presso il parco scientifico
Futuroscope vicino a Poitiers, Francia. Si prevede che ben 250
sviluppatori partecipino all’Orange Code Camp per sviluppare e
compilare concretamente codici con i massimi esperti di Orange e i suoi
partner fra i quali figura Nokia, partner principale dell’evento.
Esperti nel codice con una vasta esperienza nella applicazioni
commerciali e approfondite conoscenze nello sviluppo applicativo
potranno partecipare all’evento, mentre i fortunati finalisti avranno
l’opportunità di concludere con Orange un accordo commerciale
per il supporto e la commercializzazione delle loro applicazioni.

Java Challenge – la prima di queste competizioni – inizia in
concomitanza con la manifestazione JavaOne, dove agli sviluppatori
viene chiesto di sottoporre entro la fine di luglio le loro migliori e
più innovative proposte applicative. Le idee di applicazioni
Java ritenute più interessanti verranno scelte a metà
agosto. Gli sviluppatori così selezionati otterranno supporto
prioritario e tool di sviluppo sia prima che durante lo svolgimento
dell’Orange Code Camp affinché le applicazioni da essi
sviluppate possano ottenere la qualifica Java Verified entro la fine di
ottobre.

La competizione Symbian Challenge inizierà invece con l’Orange
Code Camp durante il quale i partecipanti potranno discutere le loro
proposte di applicazioni Symbian & Series 60 direttamente con i
massimi esperti nella tecnologia Series 60. Questa competizione
è espressamente dedicata all’area WCDMA 3G. Gli sviluppatori le
cui idee risulteranno più creative beneficeranno di un programma
di trasferimento delle competenze e avranno accesso a SDK e tool Series
60 entro la fine di ottobre. Come risultato di questa seconda
competizione, le migliori applicazioni saranno finalizzate per la
verifica Symbian Signed di febbraio 2005.

“Orange è orgogliosa dell’offerta di applicazioni innovative
proposte ai propri clienti e ha come principale obiettivo quello di
incrementare ulteriormente il portafoglio di applicazioni e offrire al
mercato servizi fortemente allettanti. I dispositivi mobili basati su
Series 60, il software smart phone aperto sviluppato da Nokia,
forniscono agli sviluppatori una piattaforma eccellente per realizzare
e implementare nuove applicazioni di sicuro interesse”, ha affermato
Richard Hanscott, VP Orange Group Business Developments and
Partnerships.

Nokia, sponsor di livello platinum dell’Orange Code Camp, è uno
dei partner più importanti della manifestazione e fornisce agli
sviluppatori supporto durante l’evento nell’ambito della Nokia – Orange
Developer Challenge. Nokia fornirà i terminali, l’accesso agli
SDK e tool Series 60 e Series 40 e il supporto tecnico messo a
disposizione dal Forum Nokia (www.forum.nokia.com ). Nokia
contribuirà inoltre al processo di certificazione e auditing,
oltre a supportare lo sviluppo delle applicazioni.

“Siamo entusiasti di supportare un così importante operatore
nello sviluppo di applicazioni mobili e riteniamo che dalle sinergie
sviluppate fra le iniziative Orange Partner Program e Forum Nokia
scaturiranno proposte interessanti e redditizie per gli sviluppatori
Orange. È a tale fine che mettiamo a disposizione dei
partecipanti al Developer Challenge le nostre piattaforme Series 40 e
Series 60”, ha affermato Lee Epting, Vice President, Forum Nokia.

Nokia ritiene che il 2004 sia l’anno del lancio delle reti 3G per il
mercato di massa, alla luce del fatto che molti importanti operatori
globali proprio quest’anno inaugurano i servizi WCDMA 3G.

“Questo progetto dimostra il valore aggiunto degli standard Nokia
basati sullâÂ?Â?offerta end-to-end 3G. I tempi sono ormai maturi anche per
gli sviluppatori che possono finalmente dedicare a tale tecnologia
tutta la loro creatività, dal momento che Orange sta attivando
le proprie reti WCDMA”, ha dichiarato Lee Epting, Vice President,
Networks, Nokia.