Schede Grafiche

Nvidia, i conti sono da record grazie a gaming e datacenter

La corsa di Nvidia non sembra subire battute d'arresto. I risultati finanziari del primo trimestre fiscale 2019 sono ancora da record, con un fatturato che raggiunge quota 3,21 miliardi. Si tratta del 66% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (1,93 miliardi) e una crescita del 10% sul quarto trimestre fiscale 2018 (2,91 miliardi).

Sale del 5,1% il margine lordo, che passa dal 59,4% di un anno fa al 64,5% (tre mesi fa era al 61,9%). L'utile operativo compie un balzo del 134% su base annua, a 1,29 miliardi. L'utile netto sale ancora di più (+145%) a 1,24 miliardi. L'utile per azione ha raggiunto 1,98 dollari, mettendo a segno un +151%.

Benché Nvidia abbia cercato di diversificare in questi anni, il gaming (GeForce) rappresenta ancora l'asset principale per la casa di Santa Clara, con un fatturato nel trimestre di 1,72 miliardi (+68%), seguito dall'altra voce in grande spolvero, i datacenter (Tesla), che con un +71% hanno totalizzato vendite per 701 milioni di dollari. La divisione Professional Visualization (Quadro) sale del 22% a 251 milioni e l'automotive del 4% a 145 milioni.

huang nvidia
Jen-Hsun Huang, cofondatore, presidente e CEO di Nvidia

Nei conti emerge il +148% della voce "OEM & IP", a 387 milioni di dollari. Nvidia sta raccogliendo da una parte i frutti del successo della partnership con Nintendo sulla console Switch, dall'altra nella voce entrano 289 milioni di dollari di fatturato legati alle GPU per il mining di criptovalute.

Già, il mining di criptomonete. Nel successo del business delle GPU (2,76 miliardi, +77%) ha giocato il suo ruolo, insieme alla vendita di schede video in particolare per i giochi battle royale come PUBG e Fornite (parole di Nvidia) e le forti vendite di schede Volta, sistemi DGX e i diversi contratti siglati per fornire Tesla per il settore HPC (supercomputer).

A ogni modo bisogna sottolineare come Nvidia abbia ottenuto questi risultati con una gamma di schede video vecchia di due anni (pubblicammo la recensione della GTX 1080 il 17 maggio 2016).

  Q1 2019 Q4 2018 Q1 2018 Q1 2019 vs Q4 2018 Q1 2019 vs Q1 2018
Fatturato 3,207 miliardi 2,911 miliardi 1,937 miliardi +10% +66%
Margine lordo 64,5% 61,9% 59,4% +2,6% +5,1%
Utile operativo 1,295 miliardi 1,073 miliardi 554 milioni +21% +134%
Utile netto 1,244 miliardi 1,118 miliardi 507 milioni +11% +145%
Utile per azione (EPS) 1,98 dollari 1,78 dollari 0,79 centesimi +11% +151%

Il business Tegra, come dicevamo, gode di Nintendo Switch e cresce a 442 milioni (+33%). In questa voce rientrano anche le vendite di chip per le soluzioni di infotainment per le auto, le piattaforme Drive PX e gli accordi con le aziende dell'automotive.

Nvidia conta attualmente 7,3 miliardi di dollari in liquidità e altri beni immediatamente convertibili. Per quanto concerne le stime del secondo trimestre fiscale 2019, Nvidia si aspetta di registrare un fatturato di 3,1 miliardi di dollari (con margine d'errore di più o meno il 2%) e un margine del 63,3% (più o meno lo 0,5%).

  Q1 2019 Q4 2018 Q1 2018 Q1 2019 vs Q4 2018 Q1 2019 vs Q1 2018
Gaming 1,723 miliardi 1,739 miliardi 1,027 miliardi -1% +68%
Professional Visualization 251 milioni 254 milioni 205 milioni -1% +22%
Datacenter 701 milioni 606 milioni 409 milioni +16% +71%
Automotive 145 milioni 132 milioni 140 milioni +10% +4%
OEM & IP 387 milioni 180 milioni 156 milioni +115% +148%

L'accoglienza dei conti e l'impatto delle criptovalute

Nonostante gli ottimi risultati fatti registrare da Nvidia, il titolo nelle contrattazioni after hours ha perso quota perché il fatturato della parte datacenter ha mancato le stime degli analisti, fissate a 703 milioni di dollari secondo Thomson Reuters. La casa di Santa Clara ha comunque ribattuto affermando di aver raddoppiato le vendite dei chip usati per il deep learning.

Un'altra voce che non è piaciuta al mercato riguarda le vendite di GPU legate al mining di criptovalute. 289 milioni sono troppi secondo gli analisti, che si aspettavano una cifra intorno ai 200 milioni. Gli osservatori non hanno apprezzato la "dipendenza" così marcata da un mercato in rapida crescita ma comunque volatile, imprevedibile. Secondo Colette Kress, direttore finanziario di Nvidia, il fatturato legato alle criptovalute dovrebbe scendere del 65% a quota 100 milioni nel prossimo trimestre.

mining geforce

Colette Kress ha anche commentato la situazione del mercato delle schede video per videogiocatori. "Mentre le scorte erano ridotte all'inizio del trimestre, la situazione ora si sta attenuando. I giocatori che non hanno potuto acquistare lo scorso trimestre ora possono mettere le mani sui chip a un prezzo ragionevole". Una situazione che, come riportato ieri, non è ideale, ma ha fatto dei passi avanti.


Tom's Consiglia

Ci sono GTX 1060 6GB che qualche mese fa si compravano quasi a 500 euro. Adesso con poco più di 300 euro si riesce a portarsi a casa una scheda che permette di giocare bene in Full HD. Non il prezzo ideale, ma senza dubbio un passo avanti.