Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Nvidia dà i numeri. Secondo il CEO il peggio è alle spalle

Nvidia chiude il primo trimestre fiscale 2020 con 2,22 miliardi di dollari, in calo del 31% sull'anno passato, ma vede segnali di ripresa.

Nvidia ha chiuso il primo trimestre fiscale 2020 con un fatturato di 2,22 miliardi di dollari, in calo del 31% sui 3,21 miliardi dello scorso anno. Il margine lordo si è attestato al 58,4%, mentre utile operativo e netto si sono fermati rispettivamente a 358 e 394 milioni di dollari.

Il direttore finanziario Colette Krees ha spiegato che gran parte del calo nei ricavi è attribuibile al business delle GPU, parte ancora preponderante in casa Nvidia, che è sceso a 2,02 miliardi di dollari (-27%) a causa del declino delle vendite su base annua in ambito gaming e sul fronte dei datacenter, oltre a “289 milioni di fatturato OEM legato alle soluzioni per il mining delle criptovalute”.

Lo stesso problema ha colpito anche la concorrente AMD, che ha chiuso l’ultimo trimestre con un fatturato di 1,27 miliardi di dollari in calo del 23% sullo stesso periodo dell’anno passato.

Tornando a Nvidia, anche il business dei chip Tegra (automotive, Nintendo Switch e piattaforme IA) ha subito una netta battuta d’arresto, con un fatturato di 198 milioni in calo del 55% su base annua.

Il passo indietro si deve in questo caso principalmente al declino delle consegne di SoC per la Nintendo Switch.

Più in generale, il fatturato collocabile sotto la voce Gaming si è attestato a 1,05 miliardi, in calo del 39% sull’anno scorso, proprio per il minor numero di GPU gaming e SoC Tegra consegnati.

Q1 2020 Q4 2019 Q1 2019 Q1 2020 vs Q4 2019 Q1 2020 vs Q1 2019
Fatturato 2,22 miliardi di dollari 2,20 miliardi di dollari 3,2 miliardi di dollari +1% -31%
Margine lordo  58.4%  54.7%  64.5% +370 bps -610 bps
Spese operative 938 milioni di dollari 913 milioni di dollari 773 milioni di dollari +3% +21%
Utile operativo 358 milioni di dollari 294 milioni di dollari 1,29 miliardi di dollari +22% -72%
Utile netto 394 milioni di dollari 567 milioni di dollari 1,24 miliardi di dollari -31% -68%
Utile per azione 64 centesimi di dollaro 92 centesimi di dollaro 1,98 dollari -30% -68%

Ci sono però secondo il CEO di Nvidia, Jen-Hsun Huang, dei segnali di ripresa rispetto al trimestre precedente. “Nvidia è tornata su una traiettoria di rialzo“, ha dichiarato Huang. “Siamo tornati alla crescita nel gaming, con quasi 100 nuovi portatili GeForce Max-Q in vendita. Nvidia RTX ha ottenuto un ampio supporto nel settore, rendendo il ray tracing lo standard per i giochi di nuova generazione”.

La divisione delle GPU Quadro ha fatto segnare un fatturato in crescita del 6% sull’anno precedente, a 266 milioni, grazie a il buon andamento della gamma desktop e mobile. L’ambito datacenter ha visto invece una frenata degli acquisti da parte dei clienti hyperscale ed enterprise, fermandosi a 634 milioni di dollari (-10%).

Il fatturato del settore automotive invece ha toccato 166 milioni di dollari, in aumento del 14% su base annua, grazie alla vendita di piattaforme hardware di intelligenza artificiale per le vetture. Infine la voce “OEM e Other”, dove confluivano lo scorso anno le vendite di soluzioni per il mining di criptovalute: da qui il -74% a 99 milioni di dollari.

Per quanto concerne le previsioni sul secondo trimestre fiscale 2020, l’azienda si aspetta un fatturato di 2,55 miliardi, con margine d’errore di più o meno il 2%. 

Siamo ben lontani dai 3,12 miliardi raggiunti lo scorso anno, ma tanto è bastato per battere le stime degli analisti ferme a 2,53 miliardi. Per questo il titolo, nelle contrattazioni after hours, è salito del 2%.

GeForce RTX 2060 sotto i 350 euro per giocare in ray tracing spendendo il meno possibile? Ecco la proposta di Manli su Eprice.