Schede Grafiche

Radeon HD 6700, le specifiche lasciano ben sperare

In Rete le prime specifiche tecniche dei chip AMD Barts Pro e XT, che dovrebbero dare vita alla serie Radeon HD 6700 (Barts XT, il prototipo della Radeon HD 6770?). Pensati per sostituire le attuali Radeon HD 5770 e 5750, questi nuovi chip saranno nuovamente basati sul processo produttivo a 40 nanometri. Scongiurato a quanto pare il pericolo di un rebranding della serie HD 5700. La nuova indiscrezione – chiaramente da prendere con le pinze – ribadisce invece il passaggio al bus a 256 bit per la fascia media di AMD (Radeon HD 6700 con bus a 256 bit? Plausibile). Entrambe le schede dovrebbero avere 1 GB di memoria GDDR5, ma le frequenze indicate sembrano un po’ basse.

Il chip Barts XT, stando alla slide, avrà 12 unità SIMD, 960 shader, 48 unità texture e 32 ROP. L’attuale Juniper XT della HD 5770 ha 800 shader, 40 unità texture e 16 ROP. Secondo la slide la frequenza di lavoro del core sarà di 850 MHz e il TDP supererà i 150 watt (non sappiamo di quanto). La HD 5770 ha invece un TDP di 108 watt.

Il chip Barts Pro avrà 10 unità SIMD, 800 unità shader, 40 unità texture e 32 ROP. Il chip potrebbe avere una frequenza tra 700 e 725 MHz, con TDP inferiore ai 150 watt. L’attuale HD 5750 ha 720 shader, 36 unità texture e 16 ROP, il tutto in un TDP di 86 watt.

Come vedete dalla slide, le due schede dovrebbero sfidare le GTX 460 di Nvidia. Questo potrebbe indicare prestazioni superiori alla HD 5830 e persino vicine a quelle della HD 5850 per il modello con GPU Barts XT.

Ribadiamo che tutte le informazioni riportate non hanno ricevuta conferma, quindi sono da ritenersi solo voci di corridoio.