Case e PC Completi

Raijintek, ecco i nuovi open frame presentati al Computex

Al Computex 2019 Raijintek non ha mostrato solamente novità relative al raffreddamento, ma anche nuovi case perfetti per chi cerca delle soluzioni particolari.

Ponos MS è uno chassis mid tower ma capace di ospitare schede madre EE-ATX (Extended E-ATX). Il pannello frontale è in mesh, così da migliorare il flusso d’aria, e permette di installare radiatori fino a 360 mm.

Ophion M EVO è invece un case micro ATX in alluminio, disponibile anche senza la classica finestra in vetro che siamo abituati a vedere ultimamente. Permette di installare fino a 3 ventole da 200 mm e radiatori fino a 360 mm, inoltre in confezione Raijintek include una prolunga PCIe 3.0 x16 da 380 mm per montare la scheda video in verticale.

Raijintek Enyo è uno dei prodotti più belli visti a questo Computex. Si tratta di uno chassis in alluminio dal design open frame, capace di ospitare schede madre EE-ATX, fino a 23 ventole da 120 / 140 mm e schede video lunghe 700 mm.

Enyo è stato progettato per ospitare due alimentatori, tuttavia non è possibile installare due build differenti.

Eris Evo è anch’esso un case EE-ATX open frame, in alluminio e vetro temperato, che però – a differenza di Enyo – supporta configurazioni dual system.

Permette di installare fino a 20 ventole totali e tre ventole da 200 mm nella parte frontale, radiatori spessi anche 65 mm e fino a 4 schede video in configurazione quad-SLI. Non manca, viste le possibilità di configurazione, il supporto a due alimentatori.

Chiudiamo con Metis Evo, chassis mini-ITX ma che supporta dissipatori per la CPU fino a 190 mm, alimentatori standard ATX e una ventola da 200 mm (preinstallata) nella parte anteriore. Raijintek lo propone in due colorazioni, nera e bianca, con un pannello frontale in mesh che migliora il flusso d’aria.