CPU

Raspberry Pi di nuovo a ruba, presto avrà Chromium OS

Lo scorso fine settimana sono riprese le consegne del RaspBerry Pi, il computer da 35 dollari che era andato esaurito in poche ore nella prima tornata di vendite e in seguito era stato bloccato dalla mancanza della certificazione CE e prima ancora da un problema sul connettore Ethernet. Nonostante la fondazione che lo produce si sia appoggiata solo a due rivenditori online, sono già stati registrati 350mila ordini.

Raspberry Pi

Element14 ha confermato di avere ricevuto ordini per 100mila unità, mentre gli altri 250mila ordini sono in carico a RS Components. Il primo distributore ha comunicato che chi ha registrato il preordine prima del 18 aprile dovrebbe riceverlo entro la fine di giugno 2012, annullando le paure di un posticipo ad agosto che erano state ventilate qualche settimana fa.

Presto sarà pronto Chromium OS Vanilla per il Raspberry Pi

I numeri confermano il successo planetario del mini computer economico, che secondo test recenti è potente e può addirittura essere overcloccato senza difficoltà. Ricordiamo che la dotazione comprende un processore ARM11 a 700 MHz, supporto video HD, 256 MB di RAM, 2 porte USB, un connettore Ethernet, l’uscita HDMI, uno vano per le schede SD, la presa jack audio. Non è compreso il case, ma potete acquistarne di terze parti senza problemi.

###old1514###old

Oggi sta inoltre circolando la notizia secondo cui Google ha messo a disposizione il codice di Chromium che consentirà di adattare la versione open source del sistema operativo di Google Chrome per una vasta gamma di dispositivi, fra cui il Raspberry Pi. Hexxeh, un esperto di Chromium OS che ha messo mano diverse volte al codice di Chromium, ha fatto sapere che presto sarà pronta una versione di Chromium OS (vanilla, cioè essenziale) appositamente creata per il Raspeberry Pi. Il codice si potrà caricare su una scheda SD e consentirà di avviare Chrome OS senza il minimo sforzo.

###old1456###old

In attesa di questa build CNXSoft ha pubblicato le istruzioni per il fai-da-te dell’adattamento di Chrome OS per il Raspberry Pi. Chi vuole cimentarsi potrà seguire le indicazioni per realizzare Chromium OS LKGR ottimizzata per ARMv6 con chip Broadcom BCM2835, appunto quello del Raspberry Pi. Il problema è che, come evidenziato, mancano ancora diversi dettagli, quindi preparatevi a lavorare sodo.