Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
CPU

Risposta ai lettori: consigli e novità per Tom’s

Qualche giorno fa – in questo articolo – vi abbiamo parlato di alcune modifiche già apportate al nostro giornale e vi abbiamo chiesto pareri e consigli su altre eventuali variazioni che vorreste vedere nei prossimi mesi. Innanzitutto ringraziamo tutti coloro che sono intervenuti nella discussione per condividere la propria idea. Ora facciamo il punto della situazione, condividendo ulteriori informazioni e affrontando le tematiche principali che sono emerse nei commenti.

Sarà una discussione lunga, quindi mettetevi comodi. Innanzitutto le tematiche più discusse e le richieste ricorrenti sono state:

  • Video in homepage
  • Attivazione visibilità commenti
  • Inserire i commenti nelle news delle offerte
  • Modalità di visualizzazione notturna
  • Sfruttare più spazio laterale
  • Struttura homepage
  • Sito a pagamento
  • Contenuti hardware

Prima di tutto è doveroso "svelare", in base ad analisi e statistiche di lettura, qual è l'identikit di chi oggi segue Tom's Hardware. Certo l'hardware continua ad essere parte importante della nostra produzione, ma è ormai chiaro a tutti che oggi trattiamo la tecnologia nella sua completezza. E in futuro questo trend non potrà che amplificarsi. La quantità, in milioni di utenti, che oggi legge Tom's è aumentata continuamente. Oltre ai "vecchi lettori" che seguono Tom's fin dalle origini perché interessati ai componenti per PC, l'audience si è allargata a dismisura, e comprende utenti attratti anche da altre tematiche.

screencapture web archive org web 20140214094524 http www tomshw it 1520327766265
Tom's Hardware nel 2014

Nei commenti al nostro articolo del 26 febbraio ci sono pareri discordanti, che confermano l'ampiezza di gusti ed opinioni del nostro pubblico. Noi vediamo quanta gente legge un contenuto, e quanti lo commentano. Chi interviene con un commento è una piccola percentuale, e nonostante sappiamo che si tratti degli utenti più attivi del sito, i più affezionati, e che occupano una posizione di rispetto nella nostra mente, non possiamo ignorare tutti gli altri. Ad esempio, ci rendiamo conto che un design "più vecchio", come era Tom's anni fa, sarebbe il sogno di questi utenti, ma nel farlo andremmo contro quelle che sono le abitudini del 90% di tutti gli altri lettori. Quindi, quello che stiamo cercando di fare, è accontentare un pubblico molto eterogeneo. Non è affatto semplice, ma faremo del nostro meglio. Vi chiediamo di tenere a mente questa condizione, e di usare questa chiave di lettura ogni qualvolta accetteremo o declineremo un consiglio. Spiegata questa situazione, estremamente importante, vediamo più nel dettaglio le varie tematiche.

Homepage

Partiamo dalla struttura dell'homepage. Innanzitutto il cambio di grafica è stato fatto, rispetto al "vecchio Tom's", per seguire i trend dello sviluppo online. Molti siti, capitanati dai Social Network, hanno abbracciato un design che si basa su principalmente due regole: un flusso continuo di contenuti omogeneo, una densità d'informazione per pagina limitato, che possa migliorare la visibilità su schermi di differente dimensione (dal desktop al piccolo smartphone). Quello che abbiamo fatto è stato affidarci a esperti di usabilità e UI, e il risultato è stata l'homepage che vedete tutt'ora.

screencapture web archive org web 20150311082650 http www tomshw it 80 1520327250027

Molti richiedono un "flusso in ordine temporale dei contenuti". In realtà questo flusso esiste, ed è rappresentato dalla pima colonna dell'homepage. Capiamo però che la seconda colonna, che viene usata per bloccare alcuni contenuti, ritenuti più importanti di altri su base quotidiana, possa trarre in inganno. Abbracciamo questa richiesta, e stiamo cercando il modo migliore per riordinare i contenuti come se fosse un unico flusso. La modifica non è banale, poiché dobbiamo fare i conti con altri contenuti (video, guide, articoli da sezioni, etc), nonché le posizioni pubblicitarie, che devono rientrare in qualche modo nel flusso. Non ci aspettiamo una modifica a stretto giro, saranno necessari alcuni mesi, poiché appunto stiamo mettendo in discussione la dinamica principale del funzionamento del sito, così come era stata pensata.

Visibilità commenti

Nascondere i commenti aveva come obiettivo la semplificazione della pagina. Obiettivo raggiunto, ovviamente, dato che ci sono molti elementi in meno. Come vi raccontavamo prima, chi commenta un contenuto è solo una piccola percentuale di chi legge il contenuto. Anche quando i commenti sono molti, se rapportati al totale degli utenti che hanno letto la notizia, la percentuale rimane limitata. Nella maggior parte dei casi il rapporto tra letture uniche e commenti è stabile.

Inoltre ricordiamo che discussioni parallele s'instaurano sui social network, più affini ad alcuni di voi.

commenti JPG

A noi fa molto piacere che sotto ogni contenuto s'instauri una discussione, che a volte è anche spunto per nuovi articoli. Interpretando tuttavia il comportamento della maggioranza degli utenti, abbiamo pensato che fosse utile alleggerire la pagina da altri elementi.

Siamo comunque felici di comunicarvi che, essendo la richiesta diffusa tra i più fedeli, quidni coloro che intervengono più spesso nei commenti, abiliteremo nuovamente il caricamento automatico. Ci scusiamo con chi invece aveva apprezzato la scelta, ma come detto, in situazioni del genere non c'è un'azione che possiamo fare che accontenti tutti.

Commenti nelle news delle offerte

Abbiamo sempre considerato le notizie delle offerte come un servizio, non come un contenuto editoriale sotto cui potesse svilupparsi una discussione. Molti di voi ci hanno chiesto di abilitare i commenti, e anche in questo caso siamo felici di esaudire la richiesta.

Il nostro dubbio più grande riguardava possibili critiche sulla tipologia di contenuti, nonostante il nostro sforzo sia quello, dopotutto, di trovare offerte o di stringere accordi con produttori e shop che potessero riservare uno sconto agli utenti di Tom's. Nonché un uso improprio dello spazio per azioni di auto-promozione.

Siamo comunque ben felici di sapere che volete uno spazio in cui condividere esperienze sui prodotti, e magari consigliarne altri. L'obiettivo è permettervi d'investire bene i vostri soldi.

Tenete a mente che non tutti i prodotti consigliati nelle offerte sono, per forza, prodotti testati e di comprovata qualità. A volte si tratta solo di prodotti in vendita con uno sconto importante. Abiliteremo i commenti sotto le notizie di offerte, sperando che possano svilupparsi discussioni costruttive. Ci riserviamo di fare un passo indietro qualora così non fosse, o nel caso rilevassimo un uso improprio dello spazio.

Modalità notturna

Un'altra richiesta fatta da molti di voi è aggiungere la possibilità di visualizzare una versione del sito con i colori dei testi invertiti, quindi pagine con sfondo scuro e testo chiaro. Una sorta di modalità notturna, che possa effettivamente migliorare la visibilità del sito anche quando lo visitate in una stanza buia, senza venire acciecati dal bianco delle pagine.

invert
invert2

Troviamo che sia una richiesta interessante, e che non vediamo l'ora di implementare. Abbiamo già richiesto ai nostri programmatori di trovare il modo migliore per inserirla. È d'obbligo specificare fin da subito che faremo un'implementazione "semplice", dato che un'implementazione come si deve richiederebbe di riscrivere gli stili di tutti gli elementi a pagina, molti dei quali sono il risultato di chiamate esterne e che necessiterebbero l'intervento di terzi. Vedremo il risultato finale e capiremo se sarà accettabile in termini di qualità del risultato.

Richieste come questa sono quelle che preferiamo, per un semplice motivo: non scontentano nessuno. Essendo qualcosa che si può attivare a piacimento, non rischiamo di penalizzare gli utenti a cui non interessa. Se avete altre richieste del genere, ditecelo, se tecnicamente è fattibile, le accetteremo volentieri.

Spazio laterale

Molti di voi hanno puntualizzato che c'è molto spazio laterale inutilizzato, e ci hanno quindi chiesto di allargare il sito così da sfruttarlo. Purtroppo questa è una richiesta difficile da gestire, nonostante a colpo d'occhio sembri banale. Ci sono diversi motivi.

Prima di tutto solo una parte degli utenti ne beneficerebbe. 6 utenti su 10 visitano Tom's da un dispositivo portatile, che sia smartphone o tablet. Il 61% degli utenti non vede lo "spazio disponibile" che ci è stato richiesto di sfruttare meglio. Questo non significa che vogliamo ignorare completamente questa richiesta, dopotutto il 40% circa degli utenti rimanenti corrisponde ugualmente a milioni di persone, che vorremmo accontentare.

Ci sono però altri problemi. Il primo è che nella pagina non esiste unicamente del testo, ma un sacco di altri elementi che dovrebbero essere riscritti per adattarli a una pagina dinamica.

C'è però un altro problema, che tocca l'elemento più sensibile, cioè la pubblicità. Alcuni formati pubblicitari, in realtà quelli che vanno per la maggiore in questi ultimi anni, occupano proprio quella porzione di sito esterna, ai lati. Si tratta di formati standard che non si possono adattare. Questo significa che allargare il sito escluderebbe la possibilità di usare quei formati, o comunque inciderebbe pesantemente sulla loro visibilità. Ci sono accordi e contratti che obbligano a seguire gli standard, e non possiamo fare finta di niente. Vi ricordo che siamo una testata gratuita, che non riceve finanziamenti, e non possiamo da un giorno all'altro tagliare potenziali fonti di guadagno, che non ci permettono di fare altro che esistere.

Skin JPG

Qualcuno potrebbe dire che esistono testate che hanno un design che sfrutta maggiormente la larghezza. A questa obiezione rispondiamo che probabilmente quelle testate fanno un uso più massiccio di altri formati, o che si trovano in paesi più sensibili a queste tematiche. Per quanto ci riguarda noi stiamo combattendo con quelli che sono gli standard del nostro Paese. Di certo, se dovesse palesarsi la possibilità di un cambiamento, la prenderemo al volo.

Se tutto ciò non dovesse bastare, aggiungiamo un altro elemento. La larghezza della pagina è definita anche per questioni di usabilità. Molte realtà che seguono questi standard hanno optato per design estesi solo per alcune pagine, come la homepage, mentre le pagine interne sono ugualmente "strette". Lo scopo in questo caso è definire una dimensione ricorrente, che è quella di una pagina di un libro, a cui le persone sono ormai abituate, e offrire online la stessa esperienza. 

Insomma, dietro una richiesta a colpo d'occhio lecita e banale nella realizzazione, ci sono molti ragionamenti da fare e un sacco di elementi da tenere in considerazione.

Abbiamo ugualmente messo al vaglio tecnico delle soluzioni che potrebbero rendere il sito dinamico, in maniera tale che in caso di mancanza di quel formato, possa sfruttare il maggior spazio disponibile. Ancora una volta, non è qualcosa che si può attuare con una linea di codice, quindi ad oggi non possiamo dirvi se, e come, accettare questa richiesta.

Sito a pagamento e AdBlocker

Alcuni hanno proposto l'idea di realizzare una versione del sito a pagamento, che a fronte di un abbonamento, elimini completamente tutta la pubblicità.

adbloc

È qualcosa che ad oggi non abbiamo ancora preso in considerazione veramente, ma ciò non significa che non ci abbiamo pensato. Ci piacerebbe realmente sapere quanti di voi sarebbero disposti a pagare un piccolo contributo mensile per supportare il sito, in cambio dell'eliminazione completa della pubblicità.

Sempre più siti stanno adottando soluzioni anti-AdBlocker, cioè che non permettono di visualizzare il sito con un AdBlock attivo. Sono anni che ci arrovelliamo su questa possibilità, e ad oggi non abbiamo ancora avuto il coraggio di perseguire quella strada. Non perché non sarebbe fattibile o proficua, ma perché speriamo sempre in una sensibilizzazione dei lettori alle realtà come la nostra.

Siamo felici di notare che molti di voi si rendono conto della situazione, e che la pubblicità è qualcosa di necessario per un sito d'informazione. Con rammarico leggiamo però anche diversi commenti di chi afferma che usa AdBlock, e che qualsiasi cosa verrà fatta, comunque nulla cambierà.

È scontato che reputiamo questo atteggiamento molto sbagliato, non potrebbe essere altrimenti, ma non possiamo farci nulla. Più che dirvi che ogni azione che è stata, e che verrà intrapresa, ha sempre una motivazione di fondo, spesso più complicata di quello che si possa immaginare, come abbiamo spiegato, non possiamo costringere nessuno a fare diversamente.

Contenuti hardware

C'è poi chi ha richiesto la creazione di un maggior numero di contenuti hardware. È una richiesta lecita, così come è lecito chiedere più contenuti di altre tipologie. Alcuni sono già stati esplicitati nei vostri commenti, altre richieste arrivano quotidianamente nelle nostre mail.

hardware

Essendo tuttavia la maggior parte degli appassionati storici coloro che usano maggiormente lo spazio dei commenti, come indicato in precedenza, è normale che ci sia più attenzione a questa sezione storica. Oltretutto, lo ricordiamo ancora, quella parola "Hardware" nel nome del brand, non fa altro che alimentare la richiesta.

Detto ciò, vorremmo farvi notare alcune cose. In Italia c'è un solo Tom's, in cui convergono tutte le tematiche. All'estero ci sono molteplici siti del nostro gruppo editoriale Purch, e le tematiche sono differenziate per portale. Oltre a Tom's Hardware ci sono Tom's Guide, IT Pro (Business), Android Central (Smartphone Android), iMore (Apple), Windows Central, Top10Review (guide, elettrodomestici, etc), e altri.

In Italia abbiamo deciso di non dividere i siti, per motivazioni molto importanti che vanno dalla gestione, al personale, a dinamiche più tecniche che riguardano l'infrastruttura o il posizionamento nei motori di ricerca, alla gestione pubblicitaria, etc. Insomma, questo per dire che ci sono motivazioni importanti e tutt'altro che banali. Una decisione non è mai un vezzo, qualcosa che sembrerebbe banale, in realtà ha implicazioni molto profonde.

Oggi ci ritroviamo con un brand, Tom's Hardware, che è appunto "solo" un marchio. Se da domani cambiassimo il nome probabilmente molte critiche non avrebbero più modo di esistere, ma perderemmo nel contempo parte della nostra identità. Permetteteci un esempio frivolo, ma che rende l'idea: sarebbe come lamentarsi del fatto che su "Panorama", non ci siano solo contenuti che riguardano dei "panorami". Un marchio è semplicemente un marchio.

Ma cosa centra tutto ciò con la questione dei contenuti hardware?

Tutto questo discorso è servito per ricordarvi che in realtà, nel tempo, non c'è stato un deterioramento della sezione, ma semplicemente la quantità di contenuti è aumentata e si è diversificata al punto tale da rendere la sezione storica meno appariscente.

È stata diluita dalle altre tematiche. Questo, assieme al fatto che rispetto a 15 anni fa le novità hardware sono molte meno, causa la sensazione che i componenti PC siano messi in disparte. Non è così, continuiamo a seguire l'hardware con interesse, diamo tutte le notizie importanti, e vi proponiamo molti approfondimenti. Non così differentemente da quanto accade sul sito .com. Lo ammettiamo, non come se fossimo ancora un sito che parla unicamente di hardware, ma nemmeno come alcuni lo descrivono, totalmente dimenticato.

Ci piace però metterci in discussione, e vogliamo cercare di fare di più. Nello specifico, vorremmo capire quali sono le tematiche che vorreste che seguissimo di più. Case? Dissipatori? Networking? Ditecelo.

E inoltre, vi preannunciamo che stiamo pensando a una soluzione per rendere la sezioni più chiare e navigabili. Nonostante non possiamo suddividere le tematiche in differenti siti, cercheremo di offrire una navigazione per tematiche più distinte, cosicché se il vostro interesse è monotematico, possiate seguire solo i vostri interessi.

Video in homepage

Abbiamo tenuto la questione del video in homepage per ultima, considerando che è stata praticamente la più dibattuta. Il famigerato "elefante nella stanza", così come ribattezzato da qualcuno di voi.

video JPG

Iniziamo col dire che, così come già detto nella prima notizia, sono già state fatte modifiche al widget tali da minimizzare l'impatto sull'esperienza d'uso del sito. Alcuni di voi hanno apprezzato le modifiche, altri no. Siamo pronti a togliere il video da un giorno all'altro? Purtroppo no.

Non vogliamo fare un affronto a tutti coloro che hanno richiesto la rimozione, semplicemente quello che ci viene chiesto è di eliminare, da un momento all'altro, una fonte di reddito che ci permette di pagare redattori e collaboratori che ogni giorno realizzano i contenuti che leggete. Se dovessimo scegliere tra l'interrompere collaborazioni con persone che realizzano articoli, news e approfondimenti, o tenere il widget video, è ovvio che terremmo il tanto odiato video. 

Da una parte ci viene chiesto di creare più contenuti in tante sezioni, dall'altra di togliere strumenti che ci permettono di pagare chi realizza tali contenuti. Capite quanto è difficile mantenere l'equilibrio in questa situazione? E di certo l'uso, sempre più smodato di strumenti AdBlock, non fa altro che rendere l'equilibrio sempre più precario.

Ancora una volta, ci troviamo nella difficile situazione di trovare una soluzione che possa esaudire le richieste. Non possiamo dirvi che da domani il widget video sparirà, per i motivi sopra riportati, ma possiamo dirvi che cercheremo ulteriori ottimizzazioni, da un parte, e dall'altra soluzioni alternative che possano colmare il buco lasciato dall'eliminazione di quel servizio video. Abbiamo già alcune idee di cui stiamo verificando la fattibilità tecnica.

Il dialogo continua

In questa lunga lettura abbiamo toccato quelli che sono i punti principali che molti di voi hanno presentato nei commenti all'articolo in cui aprivamo un dialogo diretto con tutti voi. Sono state toccate tante altre tematiche, ma queste sono state le più ricorrenti. Speriamo di avere fatto chiarezza su molti aspetti, e di avervi dato alcune buone notizie sui prossimi cambiamenti che verranno apportati a Tom's. Purtroppo non tutte le richieste, come era lecito immaginare, sono di facile realizzazione, e vi abbiamo spiegato il motivo.

Non escludiamo che riusciremo ad accontentarvi su tutti i punti, prima o poi, e vi chiediamo di continuare a supportarci, non solo leggendo quello che vi offriamo ogni giorno, ma condividendo i vostri pensieri e suggerimenti.

Speriamo che avendo condiviso più informazioni con tutti voi, sia più chiaro il perché di alcune nostre scelte. Nessuno è infallibile, e siamo pronti ad ascoltare chiunque possa aiutare a migliorare il nostro servizio. Da semplici consigli sui contenuti a complesse soluzioni tecniche, siamo in ascolto.