Monitor

Schermi Braille, nuovo standard grazie a Microsoft e Apple

La tecnologia può aiutare molto chi ha problemi di accessibilità a interagire col mondo, ma a volte può anche essere d'ostacolo, se non pensata in maniera corretta per essere davvero utilizzabile da tutti. Fortunatamente il nuovo standard per display Braille destinato ai non vedenti rientra nel primo caso. Annunciato oggi dall'associazione non-profit USB Implementers Forum, è stato realizzato grazie alla collaborazione fondamentale di Microsoft ed Apple.

Il nuovo standard USB HID (Human Interface Device) renderà più semplice a non vedenti o ipovedenti utilizzare i display Braille a prescindere dal sistema operativo o dalla configurazione hardware utilizzata, semplificando lo sviluppo e eliminando la necessità di utilizzare driver specifici.

dims

‎"Comprendiamo le opportunità che gli avanzamenti tecnologici possono offrire alle persone con disabilità e abbiamo la responsabilità di sviluppare nuovi modi per consentire a tutti di ottenere di più," ha detto Jeff Petty, a capo del programma accessibilità di Microsoft Windows. "Lo sviluppo dello standard HID per gli schermi Braille è un esempio di come possiamo lavorare insieme per far avanzare la tecnologia in un modo che porti beneficio all'intera società e abbassando il tasso di disoccupazione per le persone con disabilità".‎