Software

Teaming, il crowdfunding si fa social con 1 euro al mese

Il crowdfunding è un eccezionale strumento di democratizzazione per lo sviluppo tecnologico, ma spesso siamo più disponibili a versare cifre consistenti per un dispositivo da realizzare che per una giusta causa umanitaria. Fortunatamente però anche in Italia è arrivato Teaming, la prima piattaforma online in cui tutte le associazioni no profit o semplici privati che vogliono sponsorizzare un'iniziativa socialmente utile, possono raccogliere fondi, con una formula mensile a lungo termine basata su micro donazioni, anche di un solo euro al mese.

Infatti, una volta individuata la causa da supportare, si può decidere di donare anche questa somma davvero minima, per rendere l'iniziativa il più possibile democratica e popolare e per sostenere nel tempo le associazioni nei costi di gestione. Teaming è un'iniziativa gratuita al 100%, ogni euro viene devoluto interamente alla causa, non viene trattenuta nessuna commissione, né costo di gestione.

crowdfunding

Tutto è iniziato nel 1998 quando un gruppo di dipendenti di alcune aziende spagnole hanno iniziato a donare ogni mese 1 euro per cause sociali a loro care. Da quest'idea lo stesso gruppo di persone ha deciso di fondare, con lo stesso principio, Teaming. Lo step successivo è stato quello di individuare una banca che offrisse i propri servizi gratuitamente, senza chiedere nessun tipo di commissione, e il partner giusto fu individuato inizialmente in Banca Civica, poi in Banco Sabadell. Finché nel 2011 everis sviluppò la piattaforma di crowdfunding e da quel momento iniziarono ad iscriversi i primi Teamers, prima in Spagna successivamente anche in Francia e ora in Italia grazie alla Fondazione everis.

Ad oggi sono 8.605 i Gruppi Teaming che hanno inserito cause senza scopo di lucro da sostenere, mentre i Teamers attivi che donano mensilmente sono 210.690 e i soldi raccolti finora ammontano a 9.605.734 euro, di cui 309.115 solo nello scorso mese di febbraio.