Storage

Risultati benchmark: letture e scritture casuali 4 KB, letture e scritture streaming

Pagina 3: Risultati benchmark: letture e scritture casuali 4 KB, letture e scritture streaming

Risultati benchmark: letture e scritture casuali 4 KB, letture e scritture streaming

Le prestazioni casuali in lettura e scrittura degli hard disk sono dettate solitamente e in modo marcato dalla velocità di rotazione dei piatti. I nostri benchmark Iometer mostrano però alcune eccezioni che rendono flebile la linea di demarcazione tra dischi da 7200 e 5400 RPM. Il WD4001FAEX è una delle proposte da 7200 RPM più lente e solo il Seagate Barracuda si comporta peggio.

Confrontando questi risultati con quelli della pagina precedente, emerge chiaramente che la soluzione di Seagate è ottimizzata principalmente per trasferimenti sequenziali. La proposta di Western Digital non si comporta in modo tanto differente, anche se questa sua predisposizione è meno accentuata. Il risultato è perciò un compromesso con le prestazioni casuali.

Pensiamo si tratti una mossa intelligente da parte di WD, considerando che i dischi tradizionali non sono molto adatti a gestire operazioni casuali di I/O. Per questo motivo è probabile che gli appassionati usino un hard disk da 4 TB e 7200 RPM insieme a un SSD per svolgere carichi di lavoro più sensibili alle prestazioni.

Il WD4001FAEX si comporta discretamente bene nei nostri test in lettura e scrittura streaming. Le sue prestazioni non sono né buone né cattive, ma il Barracuda di Seagate ha un margine rilevante e supera la concorrenza nettamente.