Software

Windows Blue aggiornerà Windows 8 ma anche altri prodotti

Microsoft sta lavorando a Windows Blue, il primo vero aggiornamento di Windows 8, e non è un mistero. Secondo Mary Jo Foley, giornalista di Zdnet molto vicina alla casa di Redmond, Blue sarà però qualcosa di più, e non sarà limitato al sistema operativo per PC e tablet: "è il modo con cui Microsoft si riferisce al prossimo sostanziale update della piattaforma per Windows Phone, i servizi Windows (SkyDrive, Hotmail, etc.) e Windows Server, secondo una mia fonte".

In estrema sintesi Blue non è un nome in codice che nasconde un "semplice" aggiornamento di Windows 8, ma il nome di un'offensiva che la casa di Redmond ha intenzione di mettere in atto nella seconda parte dell'anno, a più riprese. Sì perché se c'è una cosa che sappiamo per certo, è che al momento non ci sono date stabilite per gli update dei vari prodotti Microsoft.

Per l'aggiornamento di Windows 8 in passato si parlava di metà anno, ma Mary Jo Foley parla di estate/autunno. In ogni caso il periodo prescelto dovrebbe essere uno solo, scandito da una roadmap fitta di aggiornamenti.

"Prima che le varie parti di Blue arrivino sul mercato, continueranno a esserci correzioni minori, aggiornamenti di firmware e nuove funzioni che saranno aggiunte a Windows 8, Windows RT, i servizi Windows e Windows Phone", segnala la giornalista richiamando l'attenzione sull'update Portico, che proprio in questo periodo sta raggiungendo numerosi utenti Windows Phone 8.

Insomma "Blue rappresenta un cambiamento di grande rilevanza nel modo in cui Microsoft realizza, distribuisce e commercializza software e servizi. A oggi, molti team di Microsoft come Windows, Windows Live e Windows Server sono stati impegnati nell'offrire major update ogni due o tre anni. La sfida è quella di farli passare ad aggiornamenti automatici della piattaforma, il primo dei quali arriverà come parte dell'ondata Blue", si legge su Zdnet.

Non è un cambiamento che Microsoft possa fare a cuor leggero, ma serve pianificazione. Secondo Mary Jo Foley invece di arrivare con una versione RTM di un nuovo Windows ogni tre anni circa, e poi sperare che gli OEM (i produttori di hardware) presentino nuovi prodotti dopo pochi mesi, "Microsoft sta provando a offrire Blue agli utenti molto più rapidamente, possibilmente attraverso il Windows Store".

Secondo la fonte della giornalista l'ondata di update Blue offrirà "miglioramenti dell'esperienza utente, novità per gli sviluppatori, e nuovi versioni di Internet Explorer, Mail, Calendar, Bing e altre applicazioni integrate. […] Blue includerà anche aggiornamenti del kernel e a livello driver, che dovrebbero migliorare l'autonomia dei prodotti e le prestazioni generali. La retrocompatibilità con Windows 8 e Windows Phone 8 sembra una priorità".

Non resta quindi che attendere maggiori dettagli, per capire effettivamente quali saranno le novità che raggiungeranno Windows 8 e quali Windows Phone 8 e altri prodotti. Per quanto riguarda l'intenzione di distribuire un aggiornamento annuale o quasi, non c'è molto da dire se non che si tratta di un segno dei tempi: Microsoft deve adeguarsi alla concorrenza. La casa di Redmond dovrà tuttavia gestire questo passaggio in modo da non creare scompensi, soprattutto in ambito business.