Periferiche di Rete

Workstation Hp: più potenza, meno consumi

La divisione Workstation di Hp ha presentato la nuova gamma di macchine professionali, tutte già predisposte per Windows Vista e adeguate alla direttiva RoHS relativa all'uso di materiali non nocivi per la salute.

Hp è leader nel mercato italiano Workstation dal 2004, con una percentuale che va dal 51 al 61% con un numero di circa 40'000 unità vendute all'anno. Secondo Paola De Luca, Area Category Manager Workstation di Hp Italia, il segreto di questo successo è "la capacità di soddisfare i bisogni del cliente ancora prima che questi li esprima".

Per chi non avesse chiaro cosa si intenda oggi per Workstation, la stessa De Luca offre una definizione calzante: "una Workstation è un PC molto veloce per il quale il cliente è disposto a pagare un 15% in più per avere il 50% di prestazioni in più". Il target di queste macchine sono quindi aziende e professionisti che svolgono attività cosiddette "time critical", tipiche soprattutto di chi lavora nei settori della progettazione meccanica (CAD), della finanza e dell'animazione. Una workstation inoltre non è solo un computer capace di elaborare dati a una velocità superiore alla media, ma deve anche essere "tanto affidabile al punto che il cliente si dimentica di averlo".

Tornando al lancio, Hp ha iniziato a dotare le proprie Workstation dei nuovi processori Intel Core 2 Duo – nome in codice Conroe. Secondo Hp Intel ha lavorato duramente e ha finalmente recuperato il vantaggio tecnologico rispetto alla concorrente AMD, grazie ai nuovi processori Core 2 Duo e agli Xeon dual core. Le nuove CPU oltre a garantire prestazioni di alto livello consumano meno energia rispetto alla precedente generazione Intel. Questo fattore è fondamentale soprattutto in ambito corporate: un'azienda con cento workstation che "consumano meno" pagherà una bolletta elettrica meno salata. Anche l'operatore della macchina gode di un vantaggio, ovvero il maggior comfort d'uso grazie al minor calore da dissipare.

Hp ha messo in atto anche un adeguamento per le schede video, mercato nel quale rivaleggiano ATi e Nvidia. La quantità minima di memoria da ora è 256MB. Tutte le schede hanno una doppia uscita DVI; i modelli FX1500, V7200,FX3500 e FX4500 hanno connettori dual link per la gestione di 2 monitor di fino a 30".

Hp xw4400


La Workstation xw4400 è il modello entry level di Hp.

Le nuove workstation "entry level" della serie xw4400 si basano su processori dual core, a scelta del cliente Pentium D oppure Core 2 Duo. Le macchine sono compatibili con i dischi fissi SATA; come opzione è disponibile un controller Serial Attached SCSI per l'utilizzo di hard disk di ultima generazione.
Il reparto grafico prevede molte opzioni, tra le quali la possibilità di usare anche due schede video Nvidia in parallelo sfruttando sia lo slot PCI Express 16x che quello 8x.

Hp xw 6400 e xw8400


Le dimensioni del modello xw6400 sono minimali.

Hp vanta le workstation xw6400 come "la macchina biprocessore con lo chassis più piccolo oggi disponibile sul mercato".
I processori sono i nuovi Intel Dual Core 5000 e 5100.
Hp ha scelto lo Xeon perché gli ultimi modelli garantiscono l'uso di fino a quattro core con migliori prestazioni rispetto al passato.


Workstation senza compromessi: Hp xw8400.

Le caratteristiche tecniche della xw8400 sono simili a quelle della xw6400, ma senza compromessi legati alle dimensioni. L'alimentatore è più potente e ci sono maggiori possibilità di espansione. La massima capacità di memoria è di 32 GB, che diventeranno 64 all'uscita dei moduli da 8GB. Queste workstation hanno un solo slot dedicato alle schede video, quindi non è possibile configurarle con due schede video.

Hp xw 9400


Targata AMD: Hp xw9400.

Hp completa la propria offerta con una Workstation basata su due processori AMD Opteron dual core, collegati tra loro con un link a 1GHz. Rispetto ai modelli precedenti, nelle nuove xw9400 fanno la loro apparizione le memorie DDR2 e un nuovo controller SATA più efficiente che si affianca a quello SAS. La memoria è espandibile fino a 64 GB di RAM ed è possibile anche delimitare una sezione del disco da cifrare per avere la massima sicurezza. Il sistema è compatibile con la tecnologia SLI per l'uso di due schede video in parallelo.