Terra

Oggi è l’ Earth Overshoot Day, le risorse naturali per il 2021 sono finite

Oggi, 29 Luglio 2021, è l’Earth Overshoot Day, il giorno in cui le risorse naturali per l’anno in corso terminano (per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il sito ufficiale a questo link). Ogni anno, dal 1970, Global Footprint Network calcola il numero di giorni di quell’anno in cui la biocapacità della Terra è sufficiente per fornire l’impronta ecologica dell’umanità. Il resto dell’anno corrisponde all’overshoot globale. Il giorno in cui le risorse finiranno viene calcolato dividendo la biocapacità del pianeta (la quantità di risorse ecologiche che la Terra è in grado di generare quell’anno), per l’impronta ecologica dell’umanità (la domanda dell’umanità per quell’anno) e moltiplicando per 365, il numero di giorni in un anno.

Photo credit - depositphotos.com
terra

Uno dei fattori per cui quest’anno l’Earth Overshoot Day è stato anticipato di quasi un mese rispetto al 2020, quando era caduto il 22 Agosto, è sicuramente la pandemia di COVID-19. Le emissioni di CO2 all’inizio dell’anno scorso sono state molto inferiori rispetto al 2019 ma, nel corso dei mesi, queste sono aumentate di poco più del 5%. Nel 2021, però, le emissioni di gas serra sono aumentate del 6,6%, parametro che si va ad aggiungere a quello riguardante la deforestazione e al degrado dell’Amazzonia sulla biocapacità forestale globale.

Luna

L’uomo, però, è artefice del proprio destino e, con l’hashtag #MOVETHEDATE, l’organizzazione Global Footprint Network invita tutti a fare qualcosa per posticipare sempre più l’Earth Overshoot Day, spingendo organizzazioni pubbliche e private e i singoli cittadini del mondo ad essere a impatto zero per il nostro pianeta. Infatti, come si può leggere sul sito:

Mentre il nostro pianeta è finito, le possibilità umane non lo sono. La trasformazione in un mondo sostenibile e a emissioni zero avrà successo se applichiamo i più grandi punti di forza dell’umanità: lungimiranza, innovazione e cura gli uni degli altri. La buona notizia è che questa trasformazione non è solo tecnologicamente possibile, è anche economicamente vantaggiosa e rappresenta la nostra migliore possibilità per un futuro prospero.