Auto

Tesla, nuova centrale elettrica a zero emissioni

La California continua ad essere il palcoscenico preferito da Tesla per le sue attività legate all’ambiente, anche grazie alle leggi contro l’inquinamento già attive nello stato americano. In questi giorni a Oxnard, nella Contea di Ventura, è stata inaugurata la nuova centrale elettrica basata su Tesla Megapack, accumulatori di corrente destinati al mercato industriale. L’intero progetto ha richiesto solo nove mesi dalla progettazione alla messa in opera, eliminando la prima opzione basata sull’uso di gas naturale.

Con oltre 140 esemplari collegati in serie, si è riusciti a sostituire la precedente centrale che funzionava tramite carburanti fossili, eliminando del tutto le emissioni. Una decisione voluta soprattutto dai residenti che hanno richiesto a gran voce il pensionamento della vecchia centrale (che vedete in foto, oltretutto vicina alla costa). Considerato che ogni Megapack è in grado di conservare fino a 3 Megawatt di energia, l’intera struttura può alimentare per quattro ore tutta l’area ovvero 80.000 abitazioni e attività commerciali.

Da ricordare che parliamo di una centrale di emergenza, che viene attivata soltanto nel caso in cui la rete principale subisca una interruzione improvvisa del servizio o richieste oltre le sue capacità. Ciò avviene abbastanza spesso in California durante i mesi estivi quando grazie all’uso smodato di apparecchiature come i condizionatori la fornitura massima raggiunge e supera i livelli di guardia. In caso di un’emergenza superiore al previsto, la nuova struttura è in grado di supportare addirittura l’intera contea per un massimo di 30 minuti (abbastanza per effetturare i primi interventi e riparazioni).

Allargando il nostro punto di vista, la California somiglia sempre più a come saranno (o dovrebbero essere?) le zone più popolate del pianeta nei prossimi anni, a livello di consumo energetico. Le amministrazioni locali, infatti, stanno affrontando i problemi legati all’ambiente in modo diversificato senza puntare esclusivamente alle auto.

Per Tesla, si tratta ovviamente di un’altra apparizione molto positiva a livello di marketing, considerando i piani per l’ampliamento del business. Lo stesso Elon Musk ha confermato di recente la volontà di offrire nuovi prodotti diretti al mercato casalingo, mentre le vendite degli stessi Megapack sono già in netta crescita rispetto all’anno passato.