Terra

Realtà virtuale: ecco perchè i visori possono causare malessere e come evitarlo

Perché le persone hanno la cinetosi in realtà virtuale e cosa si può fare per evitarla? È una domanda che molte persone si pongono prima di acquistare un visore per la realtà virtuale o subito dopo averne acquistato uno, perché non si sentono bene dopo una lunga sessione di gioco.

Il malessere può causare nausea, mal di testa e vertigini. La gravità dei sintomi varia di molto da persona a persona, quindi non tutti avranno la stessa esperienza con un visore. La buona notizia è che è possibile adottare alcune semplici pratiche per compensare e persino prevenire le vertigini, la nausea e il mal di testa che si ottengono giocando in realtà virtuale.

Ma anzitutto, perchè si innesca la cinetosi? Quando il cervello pensa che ci stiamo muovendo, ma il corpo è statico, crea una disconnessione tra i due che causa abbastanza confusione da farci sentire male. Per fortuna, ci sono modi per combattere la cinetosi. La prima cosa da fare è ridurre la durata delle sessioni di realtà virtuale, perché sono state trovate correlazioni significative tra il tempo di esposizione e l’insorgere dei disturbi.

Praticando periodi di gioco più brevi durante il giorno e prolungando lentamente le sessioni invece di farne una lunga aiuterà il corpo ad abituarsi, allenando il cervello a ignorare alcuni dei segnali che si stanno ricevendo. Scegliere di giocare a giochi in cui non ci si muove può essere un’altra strategia.

È una buona idea configurare correttamente anche il visore. Ciò significa assicurarsi che si adatti comodamente e che sia stata impostata correttamente la distanza tra le lenti, per ridurre il carico sul cervello. Infine, bisognerà prestare attenzione alla respirazione e alla temperatura dell’ambiente circostante. Proprio come si usa la respirazione profonda o si apre il finestrino di un’auto per liberarsi dei sintomi della cinetosi durante il viaggio, è possibile fare lo stesso mentre ci si trova nella realtà virtuale. L’aggiunta di un ventilatore alla stanza durante le sessioni e una respirazione calma e misurata aiuteranno il corpo a rimanere fresco e confortevole.