Android

Anche Twitter avrà le sue Storie: si chiamano Fleet

Le Storie sembrano conquistare proprio tutti. Dopo Snapchat, Facebook, WhatsApp, Instagram, i contenuti che spariscono dopo 24 ore sono pronti ad approdare su altri social network. Qualche giorno fa, LinkedIn ha annunciato che sta testando la funzione internamente. Oggi si aggiunge Twitter che – dal blog della divisione brasiliana – fa sapere di aver avviato il test per alcuni utenti.

Si chiamano Fleet e hanno lo stesso funzionamento delle Storie delle applicazioni di Mark Zuckerberg. Dunque, è possibile creare un contenuto con solo testo, inserire GIF, video o immagini. I Fleet saranno visibili direttamente nella parte superiore della schermata principale di Twitter. L’unica differenza rispetto a Instagram – per esempio – è che la visualizzazione avviene scorrendo in verticale nel caso in cui ci fossero più contenuti da guardare.

Per il momento, però, non c’è ancora la possibilità di condividere un semplice Tweet come Fleet. Non è escluso che possa essere introdotta successivamente. La funzione, infatti, è ancora in fase di test e molto dipenderà dal feedback degli utenti. “In un primo sondaggio, le persone che hanno utilizzato i Fleet ci hanno confermato di sentirsi a proprio agio nel condividere i pensieri di tutti i giorni sapendo che verranno eliminati” si legge sul blog ufficiale.

Insomma, le Storie sembrano incoraggiare un nuovo modo di condivisione: più effimero, più leggero. Anche LinkedIn è di questo avviso. Secondo il social network professionale, infatti, soprattutto le nuove generazioni preferiscono “iniziare una conversazione con un contenuto effimero invece che pubblicare aggiornamenti o contenuti che diventano un elemento del feed”.

Galaxy Note 10 Lite, il più economico della serie, è disponibile all’acquisto su Amazon con uno sconto di 40 euro. Lo trovate a questo link.