Android

Android, nuove funzioni per un’interazione sempre più veloce

Google potrebbe sviluppare nuove feature da implementare in una prossima versione di Android. Si tratta di una serie di scorciatoie di sistema volte soprattutto a diminuire le interazioni utente con il dispositivo. In questo modo è possibile rendere più immediato l'utilizzo dello smartphone oltre che velocizzare le operazioni.

android nougat

Sul sistema operativo del robottino potremo vedere presto una funzionalità chiamata Copy Less. Come è possibile intuire dal nome, si tratta di un modo per ridurre il numero delle operazioni di copia/incolla. Il funzionamento si dovrebbe basare sull'analisi degli input effettuati tramite tastiera attraverso l'intelligenza virtuale. Google, in questo modo, acquisirà informazioni sul testo digitato in qualsiasi schermata ci si trova. Le informazioni verranno analizzate ed elaborate per permettere alla tastiera di fornire suggerimenti mirati in base alle esigenze.

Un esempio pratico delle funzionalità Copy Less può essere quando si sta avendo una conversazione nella quale si deve decidere la destinazione per un pranzo o una cena. La scelta può essere presa anche cercando su Google Maps un locale adatto. Una volta trovato il locale giusto, non appena nella conversazione verranno rilevate determinate keyword come "ci vediamo al locale xyz in via…", ci verrà mostrato come suggerimento la via del locale precedentemente consultato su Maps.

Un'altra funzionalità in fase di sviluppo è quella relativa a maggiori collegamenti tra i vari servizi offerti da Google. Le informazioni inviate e ricevute devono poter essere fruibili immediatamente. Se si riceve un indirizzo via chat o via email, deve essere immediatamente aperto in Google Maps per poter avviare una navigazione o l'esplorazione dell'area. Se si riceve una conferma per un appuntamento, bisogna immediatamente registrarlo nel calendario. Ovviamente il discorso si può estendere anche ai numeri di telefono, la cui registrazione rapida non è pienamente supportata da tutte le applicazioni.

androidoreo

L'ultima funzionalità che potrebbe essere in fase di sviluppo è quella che permetterà di sfruttare su Android una serie di gesture per avviare le applicazioni. Per esempio sarà possibile disegnare una lettera sullo schermo per attivare l'applicazione corrispondente. Disegnare una C potrebbe aprire l'applicazione contatti, una F la fotocamera e così via. Molti produttori hanno da tempo implementato queste funzionalità in maniera proprietaria, ma averle già presenti nel codice sorgente è un vantaggio non indifferente.

Google al momento non si è espressa a riguardo. Si spera che queste scorciatoie possano arrivare con Android O ma c'è la possibilità che vengano rilasciate come esclusiva per i prossimi Pixel 2. Potrebbero anche essere implementate nelle versioni successive del sistema del robottino o non vedere mai la luce. Non ci resta che attendere l'arrivo del Google I/O 2017 e della prima developer preview della nuova versione del sistema operativo.