Tom's Hardware Italia
Android

Android Q, Google rilascia la beta 2 per i Pixel

Con la seconda beta di Android Q, Google introduce una serie di novità, con particolare supporto agli smartphone pieghevoli.

Buone nuove per i possessori degli smartphone Pixel. Google ha infatti rilasciato la beta 2 di Android Q, che arriva esattamente a tre settimane di distanza dalla prima beta, come vi abbiamo raccontato in un precedente articolo. L’azienda di Mountain View, oltre alle patch di sicurezza di aprile, introduce una serie di novità in termini di ottimizzazioni e aggiornamento delle API. Scontata, in questi casi, la presenza di una serie di bug fix.

Tra le varie novità, degne di nota sono sicuramente le “notifiche bubble”. Si tratta di una funzionalità già presente nella prima beta di Android Q, in quel caso però attivabile sono tramite ADB. Concretamente Google ha pensato a notifiche in stile Facebook Messenger, con la logica di consentire all’utente un’interazione immediata con i messaggi ricevuti, che appaiono dunque in sovrimpressione sull’interfaccia, senza dover aprire l’apposita applicazione.

Migliorato il supporto ai dispositivi pieghevoli. Google ha introdotto una nuova tipologia di emulatore per questi prodotti, così che gli sviluppatori possano adattare al meglio le proprie applicazioni effettuando i test su un dispositivo pieghevole virtuale pensato in due differenti configurazioni: con schermo da 4,6 pollici (7,3 pollici quando aperto) e con display da 6,6 pollici (8 pollici quando aperto). Segno evidente di come anche l’azienda di Mountain View sia convinta della diffusione su larga scala, nel prossimo futuro, di questo genere di prodotti.

Novità anche per l’accesso ai file della memoria esterna grazie a “scooped storage”, che migliora ulteriormente la privacy e il controllo dei permessi concessi alle applicazioni. Discorso analogo per la gestione dei microfoni, con una nuova funzionalità che garantire un maggiore controllo sulla registrazione dell’audio. In ogni caso, Android Q beta 2 può essere installato sugli smartphone Pixel, Pixel XL, Pixel 2, Pixel 2 XL, Pixel 3 e Pixel 3 XL. Tutto questo in attesa che Google rilasci la versione definitiva della sua nuova creatura nei prossimi mesi.

Il top di gamma Huawei P30 Pro è disponibile su Amazon a 999 euro. Lo trovate a questo link.