Tom's Hardware Italia
Android

Apple e Samsung unite dal riconoscimento facciale?

Secondo un nuovo report realizzato da KGI Securities, Apple avrebbe in programma di introdurre il Face ID sulla gamma 2018 di iPad Pro, seguita a ruota da Samsung che invece sarebbe a lavoro per integrare una tecnologia simile sui propri smartphone.

Gli iPad Pro del 2018 potrebbero integrare il Face ID. A sostenerlo è KGI Securities, nota società specializzata nelle indagini di mercato, che ha realizzato un report a riguardo. La logica di Apple sarebbe quella di unificare l'esperienza utente con iPhone X, un dispositivo destinato sempre più a ridefinire gli standard dalle parti di Cupertino.

Come spesso accade in questi casi, il report è stato realizzato dal noto analista Ming-Chi Kuo, il quale è convinto che Apple stia lavorando all'implementazione della True Depth Camera vista a bordo di iPhone X anche sui tablet. Una possibilità che aprirerebbe a una serie di considerazioni, peraltro non affrontate nell'analisi in questione.

Face ID iphone X 0917

Innanzitutto Kuo non chiarisce quello che sarebbe il destino del tasto Home con Touch ID negli iPad Pro 2018. Non è escluso che Apple possa decretarne l'eliminazione definitiva, esattamente come fatto su iPhone X. Questo potrebbe inoltre significare l'adozione di un design borderless anche per i tablet, dando seguito al lavoro di ottimizzazione delle cornici già effettuato con il recente modello da 10,5 pollici.

Leggi anche: iPad Pro 10.5, benchmark superiori ai MacBook Pro da 13"

Nessuna menzione circa gli altri modelli di iPad. L'azienda di Cupertino ci ha comunque abituati a porre una linea di demarcazione con la gamma Pro che, a differenza della serie base, può già contare su alcune peculiarità come lo Smart Connector e la Apple Pencil, a cui potrebbe aggiungersi appunto la True Depth Camera con Face ID.

Face ID iPhone X

Kuo è convinto che l'introduzione del riconoscimento facciale (con tutta la relativa componentistica hardware) anche sugli iPad Pro spingerà ulteriormente gli sviluppatori a interessarsi a questa tecnologia, realizzando applicazioni ad hoc in grado di sfruttarne le enormi potenzialità.

Sembra comunque che il riconoscimento 3D del volto sia destinato a diventare il nuovo standard per lo sblocco dei dispositivi mobili. Lo stesso Ming-Chi Kuo ha infatti realizzato un secondo report, questa volta relativo al Galaxy Note 9, un prodotto che sarà anch'esso commercializzato nel 2018.

iPad Pro Face ID
Un concept di iPad Pro 2018

Secondo l'analista Samsung integrerà in questo smartphone un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali sotto lo schermo, ma semplicemente come soluzione temporanea. L'azienda sudcoreana sarebbe infatti anch'essa al lavoro per implementare nei propri dispositivi un sistema simile al Face ID di Apple, che richiederà comunque tempo e investimenti per poter essere messo a punto.

Leggi anche: Galaxy Note 8 ha il miglior display del mercato smartphone

Samsung avrebbe già cominciato a valutare i prototipi di sensori di impronte digitali inviati da 3 società. In particolare si fa riferimento a Synaptics, BeyondEyes e Samsung LSI, con queste ultime due che sembrerebbero essere in pole-position per strappare il contratto di fornitura in relazione al Galaxy Note 9.

Un concept del Galaxy Note 9
Un concept del Galaxy Note 9

Le risposte arrivaranno comunque nel 2018, quando l'attuale gamma di iPad Pro sarà rinnovata e Samsung presenterà il Galaxy Note 9. Staremo a vedere se effettivamente le previsioni di KGI Securities si riveleranno o meno veritiere.


Tom's Consiglia

iPad da 9.7 pollici consente di godere a pieno di iOS e di tutto l'ecosistema messo in piedi da Apple, a prezzi decisamente più contenuti rispetto alla gamma Pro.