Tom's Hardware Italia
Smartwatch

Apple iWatch con lo zampino dei maestri orologiai svizzeri

Apple avrebbe avviato una campagna di reclutamento nelle più importanti aziende orologiaie svizzere. Swatch ha ammesso i rapporti.

L'Apple iWatch forse sarà uno smartwatch dai "meccanismi" svizzeri. È l'unico motivo che viene in mente per giustificare le proposte di assunzione che stanno piovendo lungo la Watch Valley, l'area che va da Ginevra fino a Basilea dove si concentrano i più importanti produttori di orologi (Breitling, Girard-Perregaux, Patek Philippe, Rolex, TAG Heuer, Tissot, etc.)

"Un dipendente di Hublot ha ricevuto una email inequivocabile dalla Apple", ha spiegato Jean-Claude Biver, responsabile del settore orologi del gigante del lusso LVMH (Louis Vuitton Moët Hennessy S.A). "Anche un mio amico che fabbrica casse di orologi è stato contattato: l'azienda è interessata ad averlo come fornitore".

iWatch Concept

Gli addetti ai lavori sono un po' indispettiti e secondo il mensile specializzato PME Magazine "l'azienda di Cupertino può permettersi di dare la caccia alle migliori competenze". Nel 2014, come ha promesso Tim Cook, dovrebbe essere presentato il primo smartwatch Apple, ma a questo punto c'è da credere che si tratterà di un prodotto più lussuoso rispetto a quello della concorrenza.

Gli orologi smart già disponibili sul mercato, come ad esempio il Samsung Galaxy Gear, brillano certamente per dotazione hi-tech ma per quanto riguarda il design sono davvero mediocri. Apple forse punta più in alto anche se pare che sia stata rimbalzata sia da Patek Philippe che da Cartier. Swatch ha ammesso il contatto come con gli altri produttori di telefonia mobile. Da rilevare comunque che l'azienda di orologi più grande del mondo – appunto The Swatch Group – possiede anche Omega, Tissot e Longines. Non produce solo simpatici S(second)watch di plastica.

Galaxy Gear

L'unica certezza è che questa volta l'industria orologiaia svizzera non snobberà le opportunità offerte dall'innovazione. Brucia ancora la disattenzione del 1967, quando Centre Electronique Horloger inventò l'orologio al quarzo facendo poi la ricchezza non tanto degli svizzeri bensì di produttori giapponesi e statunitensi.

Immaginare un iWatch della Terra di Mezzo (tra Silicon e Watch Valley) è comunque complicato. Avrà l'aspetto di un orologio tradizionale con funzioni Smart? Oppure un design all'avanguardia che faccia da anello di congiunzione tra presente e futuro? Sarà simbolicamente lussuoso oppure glamour come lo sarebbe uno Swatch?