Apple

Apple, risolto il problema 5G: accordo con Qualcomm!

Apple e Qualcomm hanno deposto l’ascia di guerra. Le due aziende statunitensi infatti, dopo una serie di battaglie legali, hanno finalmente raggiunto un accordo che, oltre a sancire la pace, rilancia anche la collaborazione reciproca. Il gigante di San Diego infatti tornerà a fornire chip alla società guidata da Tim Cook, con particolare riferimento ai modem 5G per smartphone. Dunque, anche gli iPhone si preparano a entrare in partita per il nuovo standard di rete.

I termini dell’accordo non sono stati resi noti in toto. Quello che è certo è che sono venute meno tutte le controversie legali che vedono coinvolte direttamente Apple e Qualcomm, e i produttori a contratto con le due aziende. Inoltre, la società con sede a San Diego riceverà le royalty da Cupertino per un ammontare non comunicato e, contestualmente, garantirà una fornitura pluriennale di chip. L’intesa ha una durata di 5 anni (con possibilità di estenderla per altri 2 anni) e un’efficacia retroattiva, essendo valida a partire dal 1 aprile 2019.

Tim Cook e soci hanno dunque risolto il problema del 5G. L’adozione del nuovo standard di rete negli iPhone era in ritardo rispetto ai diretti concorrenti, soprattutto a causa delle difficoltà produttive di Intel. Grazie all’accordo con Qualcomm, Apple ha messo una pezza alla situazione, e potrà dunque pianificare sin da subito l’arrivo sul mercato degli iPhone 5G. A questo punto non è escluso che ci possano essere novità in merito già nel Keynote del 2019. Staremo a vedere.

In ogni caso, si chiude una battaglia legale iniziata nel 2017, come abbiamo avuto modo di raccontarvi in tanti articoli qui su Tom’s, che vi invitiamo a recuperare attraverso i link che trovate inclusi proprio in questo articolo. Apple si prepara dunque a sfidare il mondo Android anche sul terreno del 5G, con il nuovo standard di rete che sarà sempre più protagonista del mercato smartphone negli anni a venire.

Il nuovo iPad Air da 10,5 pollici è disponibile all’acquisto attraverso l’Apple Store online. Lo trovate a questo link.