Android

E-Ink Fina: il pannello del Kindle extra large è questo?

E-Ink Fina potrebbe essere il nuovo schermo a inchiostro elettronico di riferimento del mercato dei reader di grandi dimensioni. Il produttore statunitense omonimo (E-Ink Corporation) poche ore fa l'ha presentato ufficialmente, ricordando che il primo dispositivo a montarlo è il PocketBook CAD Reader. Quest'ultimo è un prodotto Android specialistico per chi lavora con Autocad.

Fina si affida alla tecnologia TFT sfruttando un substrato di vetro molto sottile, che consente una riduzione del peso (-50%) e dello spessore (-50%) rispetto a un comune pannello LCD. Prova ne sia che il modulo Fina da 13,3 pollici montato sul PocketBook è di soli 60 grammi.

E-Ink Fina

"Abbiamo scelto l'E-ink Fina da 13,3 pollici perché ha esattamente le qualità che stavamo cercando per sviluppare il PocketBook CAD Reader", ha dichiarato Dmitriy Shemet, responsabile sviluppo di PocketBook. "PocketBook CAD Reader porta una nuova esperienza utente per architetti e specialisti nel mercato delle costruzioni consentendogli di lavorare sul posto".

Fina sarà disponibile in ogni formato compreso tra 5 e 13,3 pollici, ma bisogna sottolineare che nel tempo sarà più probabile il suo uso nei grandi formati. La risoluzione infatti non è altissima: si parla di circa 150 pixel per pollice, a differenza ad esempio dell'E-Ink Carta del Paperwhite da 212 PPI e l'E-Ink Pearl 2 del Kobo Aura HD da 265 PPI.

Diciamo che potrebbe essere un ottimo candidato per un nuovo reader Kindle extra-large da 9,7 pollici