Android

Facebook come Instagram, numero di “like” nascosto sotto i post

Dopo Instagram, anche Facebook ha intenzione di nascondere i “like” e tutte le reazioni ai post agli utenti. Il numero di reazioni sarà visibile solo all’utente che ha creato il post stesso. Il test partirà oggi in Australia, ma non è escluso che il periodo di prova possa essere esteso anche in altri Paesi proprio come avvenuto con Instagram.

Lo scopo di questa nuova politica è quello di rimuovere la pressione e l’ansia derivante dal numero di “like” di un post. La logica è quella di far sentire le persone a proprio agio e a spingere gli utenti a creare contenuti di qualità indipendentemente dal numero di reazioni a un determinato post. La società sottolinea che il test servirà a raccogliere le opinioni degli utenti per capire se questo cambiamento possa migliorare effettivamente l’esperienza delle persone sul social network.

Non si tratta, dunque, di una soluzione definitiva. Potrebbe diventare tale, se dovesse avere dei buoni risultati senza che il cosiddetto engagement venga compromesso (aspetto fondamentale nel mondo dei social network). Mentre il numero delle reazioni sarà rimosso, resterà visibile il numero dei commenti. Insomma, era logico che le modifiche apportate su Instagram prima o poi sarebbero toccate anche alla casa madre Facebook.

Il team di Zuckerberg sta lavorando per migliorare l’esperienza degli utenti sulle proprie piattaforme di social network. Certo, queste modifiche vanno a intaccare – per certi versi – anche quelle logiche che portano i cosiddetti influencer a guadagnare proprio grazie al numero di “like” sotto i loro post.  Questo perché il livello di engagement di un profilo è dato dalla relazione tra il numero medio dei like di un post con la quantità di follower di quel determinato profilo.

La nuova gamma Samsung Galaxy Note 10 è disponibile su Amazon a questo link.